Contenuto sponsorizzato

Funivia Trento-Bondone, ci siamo. Failoni: ''Pronti 35 milioni dal Ministero''. Ianeselli: ''Entro fine agosto il progetto per intercettare il finanziamento''

Ci sono già tre ipotesi progettuali, i tecnici si sono riuniti per iniziare a definire il tracciato. Partenza destra Adige e collegamento fino a Vason. Failoni: "Un passo concreto per la realizzazione della funivia Trento-Monte Bondone". Ianeselli: "Determinati a cogliere questa opportunità"

Di Luca Andreazza - 04 agosto 2022 - 20:30

TRENTO. "Un'importantissima novità e un passo concreto per la realizzazione della funivia Trento-Monte Bondone". L'annuncio è dell'assessore Roberto Failoni. "Dagli approfondimenti avuti nelle ultime ore con il Ministero delle infrastrutture e delle mobilità sostenibili è stata confermata la possibilità per la Provincia di potere accedere a un finanziamento ministeriale specifico per il trasporto rapido di massa, compresi gli impianti funiviari cittadini".

 

Ci sarebbero quindi circa 35 milioni per un'opera discusse da decenni. Restano da capire le opportunità di procedere oltre (Qui articolo). A ogni modo qualcosa in più si è mosso negli ultimi mesi. Prima è stata tracciata la linea sul Prg cittadino e poi sono state presentate tre ipotesi progettuali in project financing che sembrano andare molto di moda: telecabinaimpianto a tre funi oppure una soluzione mista con una funifor e una telecabina per arrivare a Vason. Si oscilla tra i 35 e i 60 milioni necessari per la realizzazione e costi di gestione compresi nella forbice tra 1 milione e mezzo e 2 milioni e mezzo (Qui articolo).

 

Il collegamento Trento-Monte Bondone potrebbe essere molto più vicino, con i circa 70 milioni di euro da dividere tra Trento e Bolzano. Risorse ministeriali destinate al trasporto rapido di massa. "Questa prospettiva - dice Franco Ianeselli, sindaco di Trento - apre a diverse possibilità. Partiamo dalle tre ipotesi e entro fine agosto presenteremo un progetto di collegamento dal capoluogo a Vason con fermate a Sardagna e Vaneze con un primo intervento all'ex Sit". 

 

I tempi sono stretti ma "siamo determinati - aggiunge Ianeselli - a cogliere questa opportunità. Già oggi i tecnici di Comune e Provincia si sono incontrati per definire le pratiche e presentare il progetto. L'intenzione è naturalmente intercettare questo finanziamento. Questo rende possibile attuare il protocollo tra Provincia e Comune per realizzare il collegamento funiviario con il supporto dei privati".

 

I privati sono eventualmente chiamati a rispettare alcuni criteri: partenza in destra Adige, il passaggio per Sardagna, il collegamento con la città e un parcheggio da almeno 1.500 posti.

 

"Grazie a questo fondo - spiega Failoni - la Provincia è stata legittimata a presentare come proprio intervento la realizzazione del collegamento funiviario tra Trento e il Monte Bondone per un importo di circa 35 milioni di euro. Si tratta di una grande opportunità per Trento e per l’intero Trentino che dà forza al recente protocollo firmato tra la Pat e il Comune che prevede la realizzazione del collegamento funiviario tramite la modalità del project financing, un partenariato pubblico privato che riguarderà non solo l’impianto ma anche altre opere complementari come il parcheggio di attestamento".

 

Ora le istituzioni si aspettano un passo in avanti da parte dei privati. "Grazie al lavoro della parte pubblica, in caso di valutazione positiva da parte del Ministero, il nuovo collegamento funiviario potrà avvalersi di un importante contributo pubblico sui costi dell’investimento, pur sempre entro il limite massimo previsto dalla normativa sul Ppp, il 49%. Ora ci aspettiamo una significativa risposta da parte del mondo privato. In questo modo si potrà dare luce a un’opera molto attesa, capace di dare un valore aggiunto a Trento e alla sua montagna dal punto di vista della vivibilità, del turismo e dell’accessibilità", conclude Failoni.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
16 agosto - 19:49
Il distacco è avvenuto verso la valle di San Nicolò da Cima dell'Uomo. L'allerta è scattata intorno alle 17.20 e subito sul posto si è portato [...]
Cronaca
16 agosto - 17:29
A Malga Agnerola nel comune di Imer ieri mattina si è consumato l'ennesimo attacco di lupi al bestiame della zona. I cani hanno fatto il loro [...]
Cronaca
16 agosto - 19:12
A settembre Trentino Trasporti è pronto a lanciare le selezioni per una cinquantina di posti anche in vista dei servizi turistici invernali. Sulla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato