Contenuto sponsorizzato

"L'autonomia la si difende 'praticandola'". Serracchiani in piazza Dante insieme ai candidati Pd per il Trentino: "Il 25 settembre decidete da che parte stare"

L'incontro si è tenuto il 18 settembre al Liber Café per sostenere i candidati trentini in vista delle prossime elezioni. Ferrari: "Meloni prima donna a capo del governo? Una leadership femminile non vuol dire femminista". Zeni: "Cambiamenti climatici sempre più evidenti e che alcuni negano ancora". Patton: "Valutare cosa è stato fatto finora dai partiti"

Di Francesca Cristoforetti - 18 settembre 2022 - 15:16

TRENTO. "L'autonomia la si difende praticandola. Va spiegata a Roma per chi non la conosce, bisogna far capire cosa significhi per i territori perché non è necessaria solo a chi vive qui ma serve all'Europa e al Paese". Così Debora Serracchiani, capogruppo del Partito democratico alla Camera, presente oggi (18 settembre) in un incontro a Trento al Liber Café in piazza Dante per la presentazione dei candidati del Pd per il Trentino.

 

Insieme a lei presenti i candidati sui seggi di Trento Sara Ferrari (uninominale della Camera e proporzionale regionale), Luca Zeni (al secondo posto per il proporzionale regionale, dopo Ferrari) e Pietro Patton (uninominale del Senato). A introdurre gli interventi la segretaria del Pd Trentino, Lucia Maestri.

 

"L'autonomia Fratelli d'Italia non la vuole - prosegue Serracchiani - la 'predica' ma non la pratica. E questo perché c'è scarsa cultura riguardo a questi luoghi e alla loro storia. Importante scegliere chi può rappresentare al meglio l'autonomia a Roma per spiegare quello che è, ma anche le differenze e le opportunità che può portare. Autonomia significa avere un'enorme responsabilità".

Più Europa, ma anche più diritti e più attenzione ai problemi attuali, da quelli economici ai temi del lavoro, alla scuola ma anche alle tematiche ambientali. Sono questi alcuni dei punti affrontati nel programma elettorale del Pd.

 

Non manca il riferimento all'unica leader in corsa come presidente del Consiglio, Giorgia Meloni di FdI: "Una leadership femminile non vuol dire femminista. La sua storia e ciò che promuove il suo partito parla da sé, dalla libertà delle donne nello scegliere di essere madri o meno al tema dell'amore come diritto per tutti e tutte. Conosciamo i costanti rapporti di questo partito con i Repubblicani negli Stati Uniti che hanno cancellato l'autodeterminazione per le donne o con Orbán in Ungheria che sta imponendo norme sempre più restrittive anche riguardo temi riproduttivi".

Ferrari torna a sottolineare il suo impegno nel promuovere l'autonomia, perché "è con Roma che dobbiamo dialogare non solo per difendere le nostre prerogative ma anche per riuscire a dare un contributo".

 

"I cambiamenti attuali sia a livello sociale che ambientale sono sempre più veloci e opprimenti - interviene Zeni - sono fattori che influenzeranno sempre di più la nostra vita, come i cambiamenti climatici sempre più evidenti e che alcuni ancora tentano di negare. Noi come Pd vogliamo riconoscere questi cambiamenti e riuscire a interpretarli. Quello della destra è un approccio più conservatore: noi vogliamo invece assumerci la responsabilità di portare avanti certe politiche dalla formazione continua, ai sussidi al lavoro ma soprattutto alle politiche attive".

E' Patton ad aggiungere: "Credo che la società civile sia quella che più di tutti sta vivendo sulla propria pelle la situazione attuale. Sarebbe bene che i cittadini non non valutassero solo i programmi elettorali ma cosa è stato fatto dai partiti fino a questo momento. E' importante far capire quanto contano i giovani se vogliamo che siano le nuove generazioni a scrivere il futuro".

 

E' Serracchiani a concludere l'incontro: "Da parte nostra vuole esserci una forte distinzione con la destra, in particolare anche sui temi del lavoro. Il 25 settembre decidete se stare da una parte o dall'altra".

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 30 settembre 2022
Telegiornale
30 set 2022 - ore 22:49
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
01 ottobre - 19:46
La manifestazione si è svolta in piazza Mazzini a sostegno delle donne iraniane, contro la morte della 22enne curda Mahsa Amini. [...]
Politica
01 ottobre - 18:45
Dopo il brutto risultato della Lega anche in Trentino, più che doppiata da Fratelli d'Italia, si sono aperte delle crepe nella maggioranza di [...]
Società
01 ottobre - 17:30
Si va dalle certezze, come il San Leonardo e si arriva alle novità ''a partire da Revì che si trova in compagnia con diverse cantine da [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato