Contenuto sponsorizzato

Il futuro ai giovani: ecco le elezioni per il consiglio comunale di under 25 che traghetterà la "Terza Sponda" verso il Comune di Novella

Il primo gennaio 2020 Cagnò, Revò, Romallo, Cloz e Brez si fonderanno. Per accompagnare questo processo e anticiparlo dal 28 ottobre al 3 novembre si potrà votare online per 15 ragazzi che comporranno il consiglio comunale giovani. Riganti: "Così faranno esperienza amministrativa e con due anni di anticipo lavoreranno a progetti e idee comuni già con lo sguardo unitario"

Di Luca Pianesi - 29 settembre 2017 - 19:14

TRENTO. Il Comune di Novella nascerà il primo gennaio 2020 dalla fusione dei comuni di Cagnò, Revò, Romallo, Cloz e Brez ma tra pochi mesi, ai primi di novembre, avrà già il suo primo consiglio comunale. Possibile? Sì, perché a partire dal 28 ottobre fino al 3 novembre attraverso un innovativo sistema di voto online tutti i ragazzi dagli 11 ai 24 anni potranno votare fino a tre preferenze per andare ad eleggere il Consiglio Comunale dei Giovani di Novella. Un progetto pilota ma dall'altissimo valore sociale e politico che fonde la necessità di guardare al futuro con quella di creare partecipazione e, perché no, di costruire una nuova identità politica e una nuova classe di amministratori.

 

"L'idea è quella di creare un consiglio comunale composto da 15 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 24 anni - spiega  Alessandro Rigatti referente tecnico e organizzativo del Piano Giovani di Carez - che in questi due anni di attività elaboreranno proposte, svilupperanno idee, sempre e solo guardando all'interesse unitario dei cinque comuni quindi già ragionando come se facessero parte del Comune di Novella. E la cosa curiosa è che questo consiglio comunale rimarrà in carica fino al 31 dicembre 2020 quindi un anno in più delle amministrazioni oggi esistenti. Diventeranno, se saranno bravi, i veri traghettatori in questo cruciale passaggio per le nostre comunità".

 

Nel tempo sono state organizzate una serie di serate sui vari territori durante le quali è stata spiegata l'iniziativa e sono stati avvicinati i primi giovani. Poi sono state aperte le iscrizioni per candidarsi (c'era tempo fino al 25 settembre) e ai nastri di partenza si sono presentati in sedici, uno in più di quelli che poi saranno i prossimi "consiglieri". Quindi per questi ragazzi ci sarà anche il "brivido" di provare una piccola competizione elettorale (uno di loro resterà fuori). E così in questi giorni sul profilo Facebook dei Piani Giovani di Carez appariranno i volti con dei brevi profili dei giovani che si sono messi a disposizione dell'iniziativa (dal colore preferito al personaggio storico più amato). A quel punto toccherà ai loro coetanei ed anche ad alcuni un po' più giovani (potranno votare anche quelli con meno di 15 anni ma con più di 11) scegliere chi li rappresenterà in questo percorso.

 

"Il progetto prevede che una volta costituito il consiglio comunale dei giovani di Novella si andranno a scegliere ruoli e compiti. L'idea è che siano gli stessi ragazzi a creare un regolamento comunale - aggiunge Rigatti - e si diano loro tempi, modi e percorso da seguire. L'unica cosa che è stata decisa è che tra i candidati saranno eletti i 2 più votati residenti in ciascuno dei 5 Comuni attualmente in essere e a seguire i 5 candidati più votati in termini assoluti, esclusi quelli già selezionati in base al primo criterio. In questo modo si vuole garantire il massimo della rappresentanza a tutti". 

 

L'attività, poi, li vedrà elaborare documenti, progetti, proposte che potranno discutere con i sindaci e gli amministratori dei cinque comuni coinvolti ma sempre e solo con una visione di sistema. Saranno loro, infatti, a cominciare a fare gli interessi del futuro Comune di Novella. "Poi chissà che questo organo non venga anche istituzionalizzato - conclude Rigatti -. Quel che è certo è che questi ragazzi matureranno già una visione politica e amministrativa importante e magari, andando poi verso le prossime elezioni per il consiglio comunale di Novella, potranno proporsi agli elettori forti di un bagaglio di conoscenze e competenze già acquisite sul campo".  

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 12:06

Il bilancio resta a 296 morti, mentre i contagi salgono a 5.549 casi da inizio epidemia. Ci sono 106 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri, mentre sono 8 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 25 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

22 ottobre - 13:20

E' successo in tarda mattinata e sul posto sono interventi i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Non si conoscono al momento le cause che hanno fatto scoppiare l'incendio 

22 ottobre - 12:45

Alberti è anche l’autore del celebre Cristo Silente, la grande scultura che si trova nelle acqua del Garda a porto San Nicolò. Oltre all’arte, la sua vita è stata dedicata alla famiglia e alla collettività, con l’impegno nel volontariato e in Consiglio comunale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato