Contenuto sponsorizzato

"Meglio l'invasione di scimmie e di elefanti che di clandestini". Il post del consigliere leghista Devid Moranduzzo sulla sua pagina Facebook

"La differenza tra un clandestini e animali è questa: i primi causano problemi all'Italia mentre cammelli giraffe elefanti e scimmie non ne causerebbero". 

Di db - 17 May 2017 - 13:00

TRENTO. Stamattina il consigliere comunale della Lega Nord Devid Moranduzzo si è svegliato così, con questa massima in testa che ha voluto subito condividere con i tanti amici di Facebook: "Meglio l'invasione di giraffe, elefanti, scimmie e cammelli che l'invasione di clandestini"


Forse prima di addormentarsi avrà guardato un bel documentario della BBC sulla fauna africana. Poi avrà fatto zapping durante la pubblicità sintonizzandosi anche su La7 dove era ospite di Floris il suo segretario Matteo Salvini, che ovviamente ha parlato di clandestini, profughi e invasioni. Avrà così sovrapposto le informazioni e le immagini, confondendole nella successiva fase onirica. Forse arriva da qui l'ispirazione mattutina del post di Moranduzzo.

 

Un post un po' sopra le righe, ma saranno altri a commentarlo e a valutarne il peso politico. Come è successo per il post della consigliera Antonia Romano che nei giorni scorsi aveva scritto, sul tema della legittima difesa "I ladri? Magari qualcuno potrebbe essere anche una presenza gradita". Una frase ironica, si era giustificata, "mi scuso se non si è capita l'intenzione". Frase che ha suscitato le ire dello stesso che oggi ha scritto questo post.

 

"E' una vergogna - aveva detto Moranduzzo - non è degna la consigliera Romano di sedere in un Consiglio comunale, questo post è un insulto a chi è stato derubato, sono addirittura senza parole". Ma di post famosi, balzati alle cronache, ricordiamo anche quello del sindaco di Borgo Valsugana Fabio Dalledonne che in passato aveva scritto, sempre su Facebook, un post che giustificava le botte alla moglie nel caso fosse stata trovata a letto con un immigrato (con tanto di foto di una donna con gli occhi pesti).

 

Fabio Dalledonne e Antonia Romano hanno poi cancellato i loro post, chi scusandosi chi dicendo che non era stata colta l'ironia, Moranduzzo invece decide di non cancellare nemmeno una virgola di quel che ha scritto: "Io personalmente non vedo nulla di male nel mio post - afferma - anzi: io non ho parlato male dei clandestini. Ho solo detto - ribadisce - che porterei in Italia molto più volentieri animali che clandestini".

 

Il consigliere leghista si spinge anche nel fare una disamina di specie: "La differenza tra clandestini e animali è questa: i primi causano problemi all'Italia mentre cammelli, giraffe, elefanti e scimmie non ne causerebbero". 

 

"Poi - spiega - io ho parlato di clandestini, non di stranieri in generale. Non mi riferivo a chi scappa dalle guerre ma a quelli che arrivano in Italia senza permesso di soggiorno". 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 maggio - 18:04
Stando a una prima ricostruzione le due persone decedute stavano viaggiando a bordo dello stesso mezzo che si sarebbe scontrato con un camion
Cronaca
20 maggio - 16:23
Il flusso alla Trentino Music Arena è intenso, ma scorrevole. Aumenta sensibilmente anche l’affluenza nei parcheggi, che cresce a un ritmo di [...]
Cronaca
20 maggio - 16:40
L'incidente è avvenuto in Valsugana, impatto tra una moto e un'auto. Un 66enne è stato trasferito all'ospedale
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato