Contenuto sponsorizzato

Si è dimesso l'assessore di Avio che aveva augurato a Ugo Rossi "di fare la stessa fine di Kj2"

Moreno Salvetti ha rassegnato le dimissioni: " A volte succede partono le parole ancor prima di pensarle, poi quando le rileggi e rifletti ti invade una grande mortificazione e non trovi abbastanza parole per scusarti"

Pubblicato il - 31 agosto 2017 - 11:59

AVIO. Alla fine si è dimesso, l'assessore Moreno Salvetti che ha insultato Ugo Rossi su Facebook ha lasciato il suo incarico. Al governatore, subito dopo l'uccisione di Kj2, aveva augurato la stessa fine. Parole che rimasero sulla sua bacheca nemmeno un giorno ma che suscitarono subito una vivace polemica. 

 

"Caro sindaco - scrive l'ormai ex assessore al suo sindaco Federico Secchi - dopo due anni e mezzo di intenso e proficuo lavoro insieme, di progetti condivisi e di realizzazioni importanti, con la presente sono a rassegnare formalmente le mie dimissioni dalla carica di assessore, da te affidatemi nel maggio del 2015". 

 

Una lettera un po' amara, di certo non voleva che finisse così la sua avventura nell'amministrazione aviense. Con Rossi si era addirittura sentito al telefono per scusarsi: "A volte succede - scrive con il mcapo coperto di cenere sullo stesso social su cui ha inveito contro il governatore - a volte partono le parole ancor prima di pensarle, poi quando le rileggi e rifletti ti invade una grande mortificazione e non trovi abbastanza parole per scusarti".

 

Niente, nemmeno la contrizione più sincera è riuscita a impedire il passo delle dimissioni, sollecitate da più parti e sembra in modo più insistente dalla Lega Nord. Il sindaco prende atto e riconosce al suo ex collaboratore il senso di responsabilità che ha dimostrato. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 05:01

La vicenda risale all'agosto del 2018 a Sirmione. Nel corso della manovra una turista tedesca era stata schiacciata dal pullman, poi era deceduta in ospedale. Per i giudici non c'è stata negligenza o imperizia da parte del conducente

01 marzo - 20:17

Sono 232 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 25 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

01 marzo - 18:18

E' stato rinviato a settembre 2021 il graduale svuotamento della Residenza Fersina. Una nuova decisione, viene sottolineato dai  consiglieri provinciali che hanno presentato due interrogazioni, presa senza confronto con gli enti dell’accoglienza

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato