Contenuto sponsorizzato

Trento, lite tra Lega Nord e Forza Italia

Il consigliere Devid Moranduzzo contro il collega forzista Cristian Zanetti 

Pubblicato il - 15 November 2016 - 18:35

TRENTO. “Scorretto e irresponsabile”, non usa mezzi termini il giovane consigliere comunale della Lega Nord, Devid Moranduzzo, per descrivere il comportamento di Forza Italia durante l'ultimo del Consiglio comunale.

 

Negli ultimi mesi i rapporti tra Lega Nord e Forza Italia non sembrano essere dei migliori. Sul banco degli impuntati, per Devid Moranduzzo, ci sarebbe il consigliere forzista Cristian Zanetti che nell'ultima seduta del consiglio non ha partecipato alla votazione di un documento, presentato proprio dalla Lega, che chiedeva l'intervento dell'esercito per la sicurezza della città.

 

Un comportamento – afferma Moranduzzo - scorretto e irresponsabile visto che il documento era molto importante per il futuro della nostra città. Noi abbiamo sempre sostenuto le battaglie di Forza Italia e la sicurezza rimane per noi il primo obbiettivo e siamo pronti ad andare avanti nel trovare nuove soluzioni”.

 

Che al giovane leghista non piaccia Forza Italia lo si era capito anche da Facebook dove non si è risparmiato nel rivolgersi al partito di Berlusconi in maniera molto critica. “Forza Italia non merita nulla” ha scritto lo scorso 12 novembre in merito alla caduta della giunta del sindaco leghista di Padova. Sempre riferendosi alla stessa questione ha scritto “I traditori non li vogliamo”.

 

Posizioni che non sono per nulla piaciute al consigliere Cristian Zanetti, esponente di Forza Italia in Consiglio comunale a Trento. “Per quanto riguarda la situazione di Padova – ha spiegato Zanetti – io prendo immediatamente le distanze. I rapporti tra Forza Italia e Lega Nord non hanno alcun problema ed è giusto ricordare che la linea viene decisa dai capigruppo che non si perdono in certe cose”.

 

In merito alle dichiarazioni del consigliere Moranduzzo, Zanetti spiega che “se un consigliere ha qualche problema personale ne può tranquillamente parlare. Se una persona esce prima dal consiglio potrebbe anche avere delle motivazioni private. Lo stesso consigliere Moranduzzo su una mia mozione è uscito ma non mi sono allarmato”.  

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 maggio - 20:36
Trovati 71 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 60 guarigioni. Sono 859 i casi attivi sul territorio provinciale
Politica
12 maggio - 20:12
Bocciata la proposta di Futura per consentire di riaprire all’aperto anche ai circoli dell’associazionismo. Zanella: “Resta l’amarezza, la [...]
Politica
12 maggio - 19:44
La Provincia intende acquistare 2,8 milioni di quote di Itas Mutua. Sono emersi dubbi, in particolare da parte di Onda civica, Partito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato