Contenuto sponsorizzato

Ognissanti, l'arcivescovo Tisi: ''La vita non scorre in un'immagine dello smartphone o in un conto in banca"

L'omelia dell'arcivescovo di Trento, Lauto Tisi, in occasione della celebrazione che si è svolta presso il cimitero monumentale

Pubblicato il - 01 novembre 2017 - 15:32

TRENTO. “La vita non scorre in un'immagine digitale o in un conto in banca” ma nella concretezza di una carezza, di un sorriso, di un abbraccio. Questo uno dei passaggi dell'omelia dell'Arcivescovo di Trento, Lauto Tisi, che ha tenuto questo pomeriggio in occasione della solennità di Ognissanti presso il cimitero monumentale di Trento.

 

Un'omelia seguita da molte persone durante la quale l'arcivescovo ha sottolineato come la festa di oggi è, dunque, “una 'contestazione' poderosa al sistema tecnologico-finanziario, diventato una sorta di 'nuova religione'”. Esso vorrebbe, ha spiegato Tisi, chiudere gli uomini dentro lo schermo di uno smartphone e in una frenetica ossessione operativa, dove gli unici obiettivi sono i freddi numeri dell’economia. Uno scenario ben lontano dalle dinamiche relazionali fatte di spazi gratuiti e di autentica convivialità.

 

Monsignor Lauro Tisi ha poi ricordato come il luogo in cui viene celebrata l'Eucarestia, il cimitero, “non custodisce la morte, ma il tesoro vivo di tante donne e tanti uomini che, per noi, sono stati vita, gioia e consolazione”.

 

Poi la riflessione sulla felicità e sulla beatitudine che non consistono nel piccolo cabotaggio di una vita che mira solo allo “star bene”. “Ma felici – spiega Tisi - sono l’uomo e la donna che mirano a 'far star bene', provano gioia nel rimanere presso l’altro, nel cercarne la felicità. Felicità, allora, non è un bene che sta fuori di noi, ma è vivere fuori di noi, con e per l’altro. Diversamente, non c’è beatitudine”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 settembre - 05:01

Parole dure, quella della massima carica della Lega in provincia di Trento. Parole da fine stratega che bolla Caramaschi ''comunista'' e ricorda che il tempo dei ''doppi giochi è finito'' dimenticandosi del fatto che a Riva del Garda pur di avere qualche speranza di vittoria e per poter dire ''beh almeno lì ce l'abbiamo fatta'' la sua Lega sta facendo di tutto (leggasi accordi per cariche) per accaparrarsi Malfer e il Patt 

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato