Contenuto sponsorizzato

Adunata: dopo le polemiche ecco il vino ufficiale Trentodoc Revì in edizione limitata. "Un'eccellenza territoriale vicina agli alpini"

La cantina di Aldeno presenta la sua nuova etichetta, una foto storica del suo fondatore Paolo Malfer ai tempi della leva nel corpo degli alpini. Le 500 bottiglie si troveranno solo nei migliori bar, ristoranti e enoteche di Trento

Di Cinzia Patruno - 05 May 2018 - 19:34

TRENTO. Il vino dell'Adunata sarà trentinissimo. Nonostante le voci che vedevano un prosecco della Valdobbiadene come vino ufficiale del grande evento, apparso già da qualche settimana sugli scaffali dei supermercati con tanto di nome Trento 2018, c'ha pensato l'azienda vinicola Revì di Aldeno ad annunciare finalmente l'arrivo del suo "Revì – Tributo Adunata", un Trentodoc millesimato.

 

Lo spumante metodo classico del Trentino, che negli anni ha conquistato i palati di tutto il mondo, si fa ambasciatore del gusto nella novantunesima Adunata degli Alpini, una manifestazione destinata ad ospitare oltre 600.000 persone. E' proprio mentre la città e l'intera provincia si preparano ad accogliere un numero di persone che supera quello dei residenti, Revì presenta orgogliosamente il suo Trentodoc millesimato dedicato all'attesa manifestazione.

 

Un'edizione limitata di 500 bottiglie che si carica di un significato particolare per Revì. Un significato che prende forma nell'etichetta, una fotografia degli archivi privati della cantina trentina che ritrae quattro alpini, tra i quali svetta la figura di Paolo Malfer, fondatore dell'azienda vinicola di Aldeno, a sua volta un alpino. L'immagine vuole sottolineare la grande vicinanza della cantina con il corpo degli alpini. "Si tratta - spiega Giacomo Malfer, figlio di Paolo - di un'eccellenza territoriale vicina agli alpini, che vuole celebrarne i valori della condivisione e della coesione".

 

 

"L’Adunata - spiega la cantina - non dev’essere solamente un tuffo nel passato ma anzi un’occasione per incontrarsi, ritrovarsi, aprirsi al dialogo e per ribadire l’importanza del valore dello stare assieme condividendo la ricchezza di esperienze, tradizioni, storie e culture diverse". 

 

"La bottiglia - sottolinea la cantina della Destra Adige - vuole altresì far conoscere a tutti gli amici che visiteranno il nostro territorio il Trentodoc, prodotto d’eccellenza ed ambasciatore della qualità enologica trentina nel mondo... In un sorso un assaggio di Trentino!".

 

Sarà possibile degustare il Trentodoc dell'Adunata nei migliori bar e ristoranti del capoluogo o acquistarlo nelle migliori enoteche, in particolare al Grado 12 di largo Carducci. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 February - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 February - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
26 February - 17:55

Confermata la permanenza del Trentino in zona arancione. Con un indice Rt dell'1.07 (ma con rischio moderato e alta probabilità di progressione), la provincia continuerà a essere interessata da misure come il divieto di lasciare il proprio Comune e la chiusura al pubblico di bar e ristoranti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato