Contenuto sponsorizzato

Aumentano i giovani con disturbi alimentari. In Trentino ogni anno 120 nuovi casi

Sono sempre di più i bambini al di sotto dei 12 anni a cui vengono riscontrati problemi di comportamento alimentare.  Il 15 marzo l'Apss promuove la serata “Dalla crisalide alla farfalla: i molteplici volti della rinascita”

Pubblicato il - 13 marzo 2018 - 17:45

TRENTO. Sono sempre di più i bambini al di sotto dei 12 anni che hanno problemi alimentari. L'aumento riguarda soprattutto i maschi. I dati sono stati forniti dall'Azienda provinciale dei servizi sanitari che nell’ambito della Giornata nazionale del fiocchetto lilla contro i disturbi alimentari del prossimo 15 marzo ha promosso una serata “Dalla crisalide alla farfalla: i molteplici volti della rinascita”, organizzata al teatro Sanbàpolis di Trento dal Centro per i disturbi del comportamento alimentare.

 

Se secondo i dati 2017 dell’Organizzazione mondiale della sanità i disturbi del comportamento alimentare rappresentano oggi una delle patologie più preoccupanti del mondo occidentale per la loro rapida diffusione, anche in Trentino la situazione è preoccupante.

 

Presso il centro per i disturbi del comportamento alimentare di Trento, dal 2009 ad oggi gli utenti in carico sono quasi quadruplicati (rispettivamente da 84 a 300) con circa 120 nuovi accessi ogni anno. Si tratta nella maggior parte dei casi di ragazze e ragazzi di età compresa tra i 12 e i 25 anni.

 

Le forme più frequenti sono anoressia, bulimia, disinteresse per il cibo e alimentazione incontrollata. L’obiettivo della serata promossa per il 15 marzo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e diffondere la consapevolezza che queste patologie riguardanti i problemi alimentati si possono curare; creare una rete di solidarietà favorendo un momento di aggregazione che vede protagonista chi magari ha vissuto per troppo tempo in isolamento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 19:26

Sono 478 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Sono stati trovati 143 positivi a fronte dell'analisi di 2.235 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

24 novembre - 19:49

Un'operazione di questo tipo non era mai stata messa in campo nemmeno nella prima ondata ma la situazione è preoccupante e i positivi sono diversi sia tra i permanenti che nella protezione civile. Lo screening con tamponi molecolari avverrà a partire da mercoledì

24 novembre - 21:37

L'Apss ha elaborato nuove linee guida per la gestione dei casi positivi nei luoghi di lavoro. Un intervento sollecitato anche da Cgil, Cisl e Uil in quanto in materia Covid, isolamenti e quarantene le procedure sono diventate piuttosto caotiche

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato