Contenuto sponsorizzato

''Nessuno fa niente, ma quel nessuno siamo anche noi'' un gruppo di amici lancia la raccolta fondi per gli alberi dell'Altopiano

Si chiama AlberiAmo l'Altopiano e vuole rimboschire i boschi di Asiago devastati dal vento (GUARDA VIDEO ALL'INTERNO) di fine ottobre (ne sono caduti oltre 300.000). Ecco come fare a sostenere la petizione

Pubblicato il - 04 dicembre 2018 - 16:14

ASIAGO. 300.000 alberi sbattuti a terra, sradicati dal vento e così l'Altopiano di Asiago ha cambiato volto, perdendo porzioni intere di boschi e foreste. ''Toccati da tale devastazione alcuni di noi si sono chiesti come poter darsi da fare per supportare il ripristino delle foreste a noi così care in modo che ritornino ad essere patrimonio anche per le generazioni future. Con questo intento si è costituito un comitato spontaneo di cittadini con la finalità di raccogliere fondi''.

 

Così è nata la campagna ''Alberiamo l'altopiano di Asiago'', che ha in Chiara Bonollo, Giorgio Poli, Henry Hoogenveen (che sono di Fara Vicentino), Andrea Cumerlato e Ivo Gazziero (di Isola Vicentina) i promotori. Un gruppo di amici, amanti della montagna che hanno sempre frequentato l'Altopiano e che visitandolo dopo la tempesta del 29 ottobre sono rimasti attoniti, allibiti per il livello di devastazione raggiunta in quelle zone.

 

 

 

''Dopo aver visto con i nostri occhi il danno subito dalle foreste – raccontano Chiara, Ivo, Giorgio, Andrea e Henry - ci siamo chiesti perché nessuno fa qualcosa a riguardo. Poi ci siamo resi conto che quel nessuno eravamo anche noi. Da qui è nato il nostro progetto. L'obiettivo della campagna di fundraising sociale è fissato a 10mila euro. Tutti i proventi serviranno per acquistare direttamente nuovi alberi da piantumare nelle zone colpite dalla tempesta dello scorso 29 ottobre visto che le stime dei danni indicano che oltre 300.000 alberi sono stati sradicati per colpa del vento che ha raggiunto anche i 200 chilometri all'ora''.

 

La campagna è raggiungibile al link www.gofundme.com/alberiamo-l039altopiano ed ha avuto il benestare della Reggenza-Unione Montana dei Sette Comuni. Con i soldi ricavati saranno acquistati abeti rossi, larici e faggi per la piantumazione per ripopolare i boschi dell'Altopiano di Asiago.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 marzo - 21:05

Gli assessori dopo aver organizzato l'evento aperto al pubblico per parlare di educazione di genere hanno blindato l'ingresso a studenti, professori, cittadini con agenti in tenuta antisommossa. Sono volate le botte e alla fine Biesesti ha riacceso gli animi decidendo di uscire dall'ingresso principale dove c'erano i manifestanti

22 marzo - 05:01

Dal ritorno di Carlo Pedergnana al sindaco di Castello Molina di Fiemme. Vengono spesso derubricate a goliardate, scherzi, errori di gioventù. Ma siamo sicuri che su certe cose sia davvero il caso di ridere? Stiamo parlando di saluti romani, bacetti al busto del Duce, tatuaggi con svastiche e fasci littori esposti con orgoglio in casa

22 marzo - 12:41

E' successo ieri pomeriggio a Trento. Due uomini stavano litigando violentemente quando è arrivata una volante della polizia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato