Contenuto sponsorizzato

Champions League, siamo arrivati alle semifinali

Ancora qualche giorno si dovrà attendere per vedere concludersi questa fase. Innanzitutto per via dell’attuale situazione legata al coronavirus, che farà sì che si giocheranno le partite a porte chiuse, e in secondo luogo perché diverse squadre hanno giocatori squalificati o diffidati, che non si sa se vedremo giocare o meno

Pubblicato il - 10 marzo 2020 - 19:17

TRENTO. Si sono appena concluse le partite d’andata degli ottavi di finale e le prime del ritorno e i fan che stanno seguendo la Champions League sono ancora a bocca aperta. Questa fase, infatti, di sorprese ne ha riservate molte dando risultati a dir poco inaspettati.

 

Ancora qualche giorno si dovrà attendere per vedere concludersi questa fase: le ultime partite saranno quelle del 18 marzo fra il Chelsea e il Monaco di Baviera e l’attesissima partita che rivedrà in campo il Barcellona e il Napoli. Sarà un ritorno di ottavi particolare questo di quest’anno per due motivi.

 

Innanzitutto per via dell’attuale situazione legata al coronavirus, che farà sì che si giocheranno le partite a porte chiuse, e in secondo luogo perché diverse squadre hanno giocatori squalificati o diffidati, che non si sa se vedremo giocare o meno.

 

Ottavi di finale diversi dal solito

Giocare a porte chiuse: cosa cambia

Qualcuno potrebbe pensare che il fatto di giocare a porte chiuse in fondo non cambi nulla di per sé, ma in realtà si tratta di una situazione che può avere diversi risvolti. La psicologia infatti nel gioco del calcio è una componente importante per la determinazione e per trovare la carica giusta. Soprattutto le squadre che giocano in casa sentiranno la mancanza del proprio pubblico di affezionati che acclamano dagli spalti.

 

Ci sono squadre, tra l’altro, che non hanno mai giocato a porte chiuse e che quindi si ritroveranno di certo in un contesto sinistro e inusuale. Questo può incidere sul rendimento? La verità è che può farlo. Certo, non è un fattore che determina l’esito della partita, ma di certo è qualcosa che non aiuta.

 

Chi sono coloro che rischiano di saltare i quarti di finale?

Le partite di ritorno degli ottavi di finale saranno particolari per via dell’assenza di alcuni giocatori chiave nei diversi club. In particolare spiccano le assenze in casa del PSG e del Real Madrid. Ai francesi mancherà l’apporto prezioso di giocatori come Meunier e di Verratti, agli spagnoli invece mancheranno le gambe di Sergio Ramos. Al Barcellona poi mancheranno ancora Vidal e Busquets, assenze che favoriranno il Napoli di Gattuso.

 

Dopo gli ottavi, le semifinali: chi ci arriverà?

Fra otto giorni quindi termineranno gli ottavi di finale e cominceranno gli attesi match delle semifinali. Chi sfiderà chi? Come andranno i sorteggi questa volta? Per rispondere a queste domande bisognerà attendere venerdì 20 marzo, giorno in cui si terranno in diretta dalla sede UEFA di Nyon in Svizzera, i sorteggi. A questo sorteggio parteciperanno le otto squadre che usciranno indenni dagli ottavi di finale. Ancora in gara ad oggi le italiane del Napoli, della Juventus e dell’Atalanta.

 

Qualcuna delle nostre riuscirà a passare il turno? Qualche probabilità c’è: anche se ovviamente i pareri sull’argomento sono molto discordanti e lo si evince chiaramente anche dalle mosse degli scommettitori. Le scommesse online NetBet e quelle di altre piattaforme simili parlano comunque di una buona percentuale di fan che credono nelle performance dei nostri fuoriclasse. Atalanta e Napoli si può dire che sino ad oggi hanno una pagella tutto sommato positiva, giocando anche al di sopra delle generali aspettative del pubblico, mentre nel caso dei Bianconeri si è assistito ad un calo di performance del tutto inaspettato, in negativo, ma non si sa mai che ci sia un improvviso risveglio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 14:12

Il Governo si è preso l’impegno di erogare i primi aiuti già a novembre: “Abbiamo previsto una serie di indennizzi per coloro che saranno penalizzati dalle nuove norme”. In arrivo nuovi contributi a fondo perduto, cancellata la seconda rata Imu e confermata la cassa integrazione

25 ottobre - 12:19

Stagione invernale a rischio, con il nuovo Dpcm il Governo ha disposto la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici che potranno essere utilizzati solo dagli atleti professionisti e di interesse nazionale. Gli sciatori amatoriali dovranno sperare in un eventuale via libera del Comitato tecnico-scientifico

25 ottobre - 12:09

La consigliera ha avuto i primi sintomi nei giorni scorsi. Ora si sottoporrà al tampone molecolare, lo stesso faranno anche il consigliere Ghezzi e l'assessore Spinelli 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato