Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, aiutare le coppie a trascorrere la quarantena in equilibrio e armonia, ecco il decalogo di Punto Famiglie

Punto Famiglie di Trento ha creato un vademecum dal titolo "L'amore ai tempi del coronavirus" in cui fornisce utili consigli e spunti rivolti a tutte le coppie per riscoprire una connessione che, in questo periodo di difficoltà, sia punto di forza e benessere. Nei prossimi giorni sarà possibile leggere due consigli quotidiani

Di Lucia Brunello - 26 marzo 2020 - 20:33

TRENTO. La quarantena obbligatoria è certamente una condizione utile e che è giusto rispettare, ma a cui nessuno era veramente preparato. Le difficoltà che comporta sono molte e tra queste, di sicuro, c'è il ritrovarsi, da un giorno all'altro, a trascorrere ogni minuto della propria giornata con il proprio partner e famiglia, per giunta tutti stretti nelle stesse quattro mura. 

 

Una grande sfida quella che siamo chiamati ad affrontare ma che, se vissuta nel giusto modo, si può rivelare come occasione per mantenere e scoprire un nuovo benessere di coppia, così da uscire da questo periodo ancora più affiatati di prima. Punto Famiglie di Trento dell'Associazione Ama auto mutuo aiuto, che dal 2004 si occupa di accompagnare e sostenere le famiglie attraverso le sfide e battaglie quotidiane, ha così pensato di attivarsi. Vista la particolarità del momento, ha creato un utilissimo vademecum diviso in 10 punti in aiuto a tutte quelle famiglie che stanno particolarmente soffrendo della convivenza forzata e continuativa.

 

"La quarantena potrebbe mettere in difficoltà quelle coppie in cui vi è qualche disarmonia ma anche quelle più solide e durature", ci spiega Maddalena Franzoi, operatrice di Punto Famiglie. "In un periodo di timore e incertezza come quello che stiamo attraversando, coltivare il benessere relazionale e alleggerire, per quanto possibile, la quotidianità, ci sembrano obiettivi prioritari".

 

"I punti da noi proposti offriranno spunti e suggerimenti che poi ognuno potrà mettere in pratica nel proprio nucleo familiare. Saranno tutti incentrati sulla relazione di coppia e il raggiungimento di un equilibrio benefico, ma non mancherà anche qualche indicazione su come comportarsi con i propri figli".

 

Il decalogo andrà a toccare diverse tematiche e fornirà utili consigli per ripensare le proprie giornate in casa, dal dividersi e i compiti da svolgere al ritagliarsi dei momenti di vicinanza e intimità, dall'ascolto e riflessione reciproca, al gioco insieme e con i propri figli.

 

"L'obiettivo è quello di rimanere in salute, non solo fisica ma anche mentale. Vogliamo promuovere e coltivare le relazioni, che non devono rappresentare fonte di difficoltà in questo periodo, ma anzi un punto di forza". IlDolomiti.it accompagnerà i lettori attraverso questo decalogo, pubblicando due punti al giorno, per cui rimanete con noi per non perderne neanche uno.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 05:01

L'esperienza di Andrea, un 32enne che 11 giorni fa ha presentato i primi sintomi da coronavirus con febbre e stanchezza diffusa. "Mi sono sentito abbandonato dall'Apss, che non mi ha fornito alcuna indicazione su come comportarmi. Quando ho detto loro che ho l'App Immuni per avere quadro più preciso delle persone con cui avevo avuto contatti, la risposta è stata di totale indifferenza"

21 ottobre - 09:32

Altro ritrovamento legato alla Grande Guerra sulle montagne trentine. Ai piedi dell'Ortigara, sul Monte Civerone, è stata rinvenuta una salma appartenente con ogni probabilità ad un soldato austro-ungarico. L'appartenenza all'esercito dell'imperatore è stata dedotta da un bottone della divisa, mentre tra le spoglie si recuperava anche il proiettile che lo ha presumibilmente ucciso 

20 ottobre - 16:57

Gli obiettivi sono contenuti nello schema di accordo con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti che ha ricevuto oggi (20 ottobre) il via libera proprio da parte della Giunta provinciale. Ecco quali sono gli interventi che saranno finanziati dai fondi statali. A questi si deve aggiungere, a livello ferroviario, la variante della Val di Riga (150 milioni di euro) a carico di Rfi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato