Contenuto sponsorizzato

Costretti a chiudere in anticipo a causa del coronavirus, le Dolomiti bellunesi citano per danni la Cina

Dopo l'iniziativa dello storico hotel "Le poste" di Cortina d'Ampezzo ora l'intero Distretto turistico bellunese cita in giudizio il governo cinese:"il Distretto ha avuto il danno più elevato nel blocco immediato di tutti i cosiddetti 'progetti pilota', tra i quali la realizzazione dell'aeroporto di Cortina in previsione dei Giochi Olimpici 2026"

Pubblicato il - 21 maggio 2020 - 10:06

CORTINA. Circa un mese fa era stata la volta dell'hotel "Le poste" di Cortina d'Ampezzo. La storica struttura ampezzana aveva infatti citato in giudizio il Ministero della salute cinese per danni. 

 

A causa dell'emergenza coronavirus i titolari, infatti, erano stati costretti non solo a chiudere in anticipo, perdendo quindi gran parte delle prenotazioni invernali ma anche e soprattutto a rinunciare al tutto esaurito registrato per la coppa del mondo di sci alpino che si sarebbe dovuta tenere a marzo.

 

Per questo l'hotel avrebbe quindi deciso di citare in giudizio il Ministero cinese per non aver segnalato tempestivamente all'Oms la diffusione del virus e, successivamente, per non aver preso provvedimenti seri per contrastarne la diffusione (QUI ARTICOLO). 

 

Ora a quella dell'hotel "Le poste" segue l'iniziativa di tutto il Distretto turistico delle Dolomiti bellunesi che cita per danni il Ministero della salute cinese. L'udienza si terrà il 21 dicembre 2020 davanti al Tribunale di Belluno. Nell'atto di accusa, a firma dell'avvocato Marco Vignola, si cita il governo di Pechino poiché "il Distretto ha avuto il danno più elevato nel blocco immediato di tutti i cosiddetti 'progetti pilota', tra i quali la realizzazione dell'aeroporto di Cortina in previsione dei Giochi Olimpici 2026". In particolare, il Ministero della salute cinese viene accusato di "non aver tempestivamente segnalato all'Oms lo stato del diffondersi del virus e dei suoi effetti letali, fra novembre e dicembre 2019, e di non aver assunto i necessari provvedimenti di controllo sugli scali aeroportuali in partenza dalla Cina".

 

Il danno, ovviamente, riguarda il "mancato guadagno per anticipata chiusura delle intere strutture del comparto turistico, nel pieno della stagione sciistica invernale".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 12:02

In provincia di Bolzano non si fermano i contagi, l’appello di Kompatscher: “La curva dei contagi da Covid-19 è cresciuta in maniera più rapida rispetto a quanto previsto dagli esperti. Rinunciamo tutti quanti a quelle situazioni di rischio in cui si possano riunire troppe persone, si tratta di un sacrificio necessario per tornare il prima possibile ad una vita più serena e tranquilla”

31 ottobre - 11:23

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 547 positivi in un solo giorno, il rapporto contagi/tamponi schizza al 17,65%. Quasi 8.300 persone in isolamento. Purtroppo si contano anche 4 vittime legate al coronavirus

31 ottobre - 04:01

Una ricerca dell'Ispi, l'Istituto per gli studi di politica internazionale prova a valutare dati alla mano l'ipotesi dell'isolamento per fasce d'età. Secondo una proiezione, imponendo un lockdown ai soli over 80 la mortalità da Covid verrebbe dimezzata, mentre l'isolamento per gli over 60 diminuirebbe di 10 volte la letalità del virus. Le criticità però non mancano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato