Contenuto sponsorizzato

''Fa la Cosa Giusta!'' diventa virtuale con le presentazioni degli espositori, l'ecosportello, i dialoghi su Meet e il Contest fotografico

Con il crescere dell'epidemia da Covid-19 e alla luce del nuovo Dpcm, gli organizzatori dell'evento hanno colto l’occasione per creare uno sportello itinerante con informazioni, laboratori, workshop e eventi per conoscere il mondo dell’economia solidale e i suoi protagonisti durante tutto l’anno

Di Laura Gaggioli - 22 ottobre 2020 - 17:43

TRENTO. Dalle crisi nasce sempre un’opportunità. E questa opportunità è stata colta in pieno da ''Fa’ la cosa giusta!''. Solo il 18 ottobre, a meno di 5 giorni dall’inaugurazione dell'evento trentino dedicato all’economia solidale prevista per venerdì 23, un nuovo Dpcm ha annunciato lo stop per fiere e sagre, escludendo la possibilità di organizzare questa manifestazione giunta alla sua 16esima edizione. Agli organizzatori, Trentino Arcobaleno insieme a L’Ortazzo, Trento Consumo Consapevole e Viração&Jangada, non è rimasto che adeguarsi annunciando su Facebook: "Ci abbiamo provato, ci abbiamo creduto tanto ma purtroppo non è andata come sperato. Speriamo di vederci presto...probabilmente online”.

 

Oggi, 22 ottobre, dopo giornate di intenso lavoro, è stato finalmente presentato il nuovo progetto: la fiera virtuale. Un’iniziativa che guarda al futuro, ne anticipa i tempi, e offre alla comunità una piattaforma online con informazioni sugli stili di vita alternativi, sull’economia circolare, sulla sostenibilità e una serie di eventi che non guardano solo al prossimo weekend, ma puntano a creare un percorso che possa accompagnare la comunità lungo tutto l’anno.

 

“Questa la nostra risposta al Covid- spiega Dario Pedrotti fondatore di Trentino Arcobaleno e promotore della fiera - ci è stato chiesto di non arrenderci, di continuare a portare avanti un tipo di economia che può essere una delle risposte a questa emergenza, e noi ci siamo attivati”. Da mesi gli organizzatori stavano lavorando per organizzare la fiera nelle migliori condizioni di sicurezza possibili, con l’edizione Covid-free tutta all’aperto, ora con un progetto più ampio, si sposteranno sull’online per sostituire la fiera fisica e mantenere un contatto con espositori e consumatori interessati.

 

A partire da oggi 22 ottobre, sono già disponibili sul nuovo sito ''Fà la cosa giusta! Trento'' numerosi contenuti legati al mondo del solidale per poter leggere informazioni di qualità, conoscere la mappa degli espositori, partecipare a laboratori e workshop e fare domande tramite l’ecosportello. Gli appuntamenti online inizieranno invece domani 23 ottobre quando, sui social dell’iniziativa, verranno pubblicati i post di presentazioni degli espositori insieme a una serie di incontri virtuali per dialogare con gli stessi. Sulla piattaforma Meet dalle 16 si dialogherà con i Teachers for future 2020. Sabato 24 ottobre, alle 17:30 si parlerà di turismo responsabile come opportunità di sviluppo e domenica 25 ottobre, sempre alle 17:30 toccherà invece all’agroecologia per conoscere esempi pratici di modelli di agricoltura alternativi.

 

Inoltre, da venerdì 23 a domenica 25, sarà possibile partecipare, su prenotazione, allo Swap Party in via Torre d’Augusto 9, un mercatino dello scambio già diffuso in tutto il mondo. Gli eventi saranno gratuiti ma sarà prevista comunque la possibilità di acquistare un biglietto simbolico per sostenere gli organizzatori nell’affrontare l’improvviso danno economico. Partecipanti e interessati potranno infine mettersi in gioco attraverso il Contest #facciolacosagiustaquando scattando una foto che rappresenti una loro azione responsabile e sostenibile da condividere in un album che sarà consultabile sul sito di Fà la cosa giusta! Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 04:01

Un quadro completo della situazione epidemiologica che si potrebbe avere da lunedì: il ministero ha chiesto alle Regioni e alle Province autonome di comunicare i dati completi, così come di tenere separate le voci ''positivi da antigenici'' e ''positivi da molecolari'' e, finalmente, si farà forse chiarezza

28 novembre - 20:51

Sono 446 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 219 positivi a fronte dell'analisi di 3.955 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

28 novembre - 22:40

Il conducente di 22 anni di Caderzone Terme ha improvvisamente perso il controllo del mezzo per finire contro alcuni alberi a lato strada e poi cappottarsi. Una 15enne è morta sul colpo, gravi gli occupanti dell'abitacolo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato