Contenuto sponsorizzato

La filiera dei salumi dei Fratelli Corrà tracciata con la blockchain e l'azienda raggiunge un primato nazionale: ''Aggiunge un valore alla relazione con il cliente''

Il Salumificio Fratelli Corrà, il più antico produttore di salumi in Trentino e tra i più storici anche d'Italia, si è concentrato sul mantenere relazioni e accelerare la realizzazione di alcuni progetti nel corso del lockdown. E oggi l'azienda può vantare un altro primato nazionale

Di Luca Andreazza - 30 settembre 2020 - 20:49

TRENTO. C'è anche la salumeria Fratelli Corrà di Smarano tra le realtà premiate da Smau per la capacità di trovare un equilibrio tra tradizione e innovazione. A fare centro è la traccabilità garantita e l'autenticità della filiera produttiva attraverso la tecnologia blockchain. Questa l'ennesima scommessa vinta dall'azienda della val di Non che per questa tecnologia si è affidata alla start-up svizzera Genuine Way.

 

La Smau, con il suo circuito di eventi sul territorio, supporta da oltre 50 anni le aziende e i suoi professionisti nel soddisfare il fabbisogno di innovazione e nel promuovere il networking e l'aggiornamento professionale. E' una piattaforma di relazione che collega le imprese all'intero ecosistema dell'innovazione: player digitali, start-up, incubatori, acceleratori, seguendo le dinamiche dell'innovazione aperta.

 

Il salumificio Fratelli Corrà è una realtà in grande sviluppo, canali aperti in RussiaRomania e i Paesi Baltici. E' stata tra le prime aziende a ricercare soluzioni per fronteggiare il lockdown imposto per la diffusione dell'emergenza coronavirus. Un ritorno alle origini, una rapida riconversione e una consegna casa per casa per un servizio dedicato al paese. Un servizio a domicilio che si è tramutato anche in beneficenza, il 10% dell'incasso per questa attività è stata donata tramite la Cassa rurale d'Anaunia all'ospedale di Cles e alle case di riposo.

 

Non solo, il più antico produttore di salumi in Trentino e tra i più storici anche d'Italia si è concentrato sul mantenere relazioni e accelerare la realizzazione di alcuni progetti (Qui articolo). E oggi i fratelli Corrà possono vantare un altro primato.

E' il primo salumificio a livello nazionale a proporre prodotti tracciati attraverso la tecnologia blockchain, la più sicura esistente sul mercato per la tracciabilità: attraverso un semplice Qr Code il consumatore può accedere alla carta d’identità del prodotto risalendo l’intera catena della filiera in modo oggettivo e immutabile. 

 

La modalità di utilizzo è semplice: una volta caricati i documenti aziendali, si genera un'interfaccia native-mobile da collegare ai prodotti fisici, con informazioni che le aziende clienti e i consumatori possono così consultare in ogni momento. "Stiamo già attivando la tracciabilità anche su altri prodotti – spiega Federico Corrà, marketing manager dell’azienda – il vantaggio di questa tecnologia è che consente di procedere in modo incrementale, con un investimento più contenuto rispetto a quello richiesto per altre modalità di certificazione più tradizionali".

 

Due in questo momento i prodotti sui quali la sperimentazione è già attiva: i wurstel naturali, realizzati solo con carne, spezie e sale senza alcun additivo e la mortandela affumicata, prodotto tipico della val di Non e fiore all’occhiello della produzione del salumificio che in questo modo può fornire garanzia al consumatore sulla provenienza della carne da allevamenti locali e sulle tecniche di macellazione.

 

"Non ci siamo fatti frenare dal lockdown. E' stato il momento giusto per mandare un segnale forte ai clienti: un investimento in tecnologia che ci permette di aggiungere valore alla nostra relazione con loro, aspetto cui teniamo in modo particolare". Già da tempo l’azienda aveva inoltre investito nella digitalizzazione e nell’e-commerce. "Abbiamo acquisito molti nuovi clienti diretti. Anche il cambiamento delle abitudini d’acquisto, con una ripresa delle gastronomie e dei negozi di vicinato che puntano sulla qualità, ci ha favorito".

 

Non c'è però solo il rafforzamento della fiducia da parte del cliente che dispone così di una garanzia forte sulla qualità del prodotto. "La blockchain - conclude Corrà - si sta rivelando anche uno strumento prezioso per lo storytelling. Oltre a offrire informazioni sulla filiera abbiamo la possibilità di raccontare la storia e i valori di autenticità e ricerca costante della qualità che si trovano dietro a ogni prodotto".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 7 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
08 dicembre - 09:28
Dalle prime ore di questa mattina, 8 dicembre, la neve ha fatto capolino in Trentino imbiancando diverse località. L’allerta arancione della [...]
Cronaca
08 dicembre - 05:01
Secondo i pediatri il virus del Covid-19 è mutato, se l’anno scorso i bambini positivi erano spesso asintomatici in questa stagione mostrano [...]
Cronaca
08 dicembre - 08:41
Con neve fresca e forte vento, in alcune zone  il pericolo di valanghe in Trentino Alto Adige può aumentare  al grado 4 "forte". Al [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato