Contenuto sponsorizzato

Dalla produzione casalinga alla diffusione in valle, le uova di Dolomiti Bio-Egg spiccano il volo. Tommaso: "Vogliamo diffondere la cultura del biologico"

Produrre uova con un'occhio di riguardo per la qualità del prodotto finale. Questa la missione dei tre fratelli Terzi, che in val Rendena stanno producendo le prime uova bio del territorio. "Non vogliamo espanderci, ma diffondere nella nostra zona la cultura dei prodotti biologici"

Di Mattia Sartori - 31 maggio 2021 - 18:21

VAL RENDENA. Una famiglia, un piccolo terreno, 250 galline e tanta cura. È la ricetta che la famiglia Terzi sta cercando di utilizzare per far crescere la propria azienda: Dolomiti Bio-Egg. La prima impresa della val Rendena a produrre uova biologiche certificate.

 

Abbiamo iniziato nel 2016 – racconta Tommaso, classe 1999, che sta prendendo in mano le redini con i fratelli Filippo e Ramona -, ma era un’attività veramente piccola, praticamente producevamo per uso personale e vendevamo qualcosina nei comuni limitrofi. Questa situazione è durata fino al lockdown, quando con i miei fratelli abbiamo dovuto mettere un po’ da parte i nostri lavori e ci siamo decisi a concentrarci su questo”.

 

L’intenzione dei tre era fin da subito quella di produrre un uovo diverso dal solito, un uovo migliore, prodotto con un occhio di riguardo alla qualità. “Per raggiungere il nostro obiettivo ci siamo messi a studiare – continua il giovane titolare -. Abbiamo frequentato corsi di agricoltura e allevamento per individuare il modo migliore di portare avanti il nostro sogno e i nostri sforzi ci stanno ripagando: negli ultimi due mesi abbiamo iniziato ad espandere le nostre vendite alle piccole gastronomie delle valli”.

 

Come in ogni processo di sviluppo però ci sono state delle difficoltà, in questo caso particolare il problema è stato riscontrato nella fase di imballaggio. Tommaso spiega: “Avevamo bisogno di un centro dove imballare il nostro prodotto, ma i costi da sostenere erano molto alti. Alla fine però ce l’abbiamo fatta e ora la nostra produzione viaggia a ritmo sostenuto, portandoci a produrre qualche centinaio di uova ogni giorno”.

 

“Al momento le nostre galline vengono nutrite solo con mangimi bio certificati BioLand e vivono all’aperto tutto l’anno. Abbiamo costruito delle strutture di legno dove possono ripararsi, ma sono sempre libere di muoversi sul nostro terreno, come richiesto dagli standard per il biologico. Il prossimo passo è aumentare un po’ i numeri delle galline e la qualità delle uova, magari aggiungendo un paio di piante da frutto in modo da rendere la loro dieta più variata, fattore che aiuterebbe a migliorare la qualità del prodotto finale. È fondamentale ricordare che una gallina felice produce un uovo migliore”.

 

La produzione però non dovrebbe aumentare di molto secondo la famiglia Terzi, che vuole rimanere una realtà contenuta. “Il nostro obiettivo – spiega Tommaso – non è espanderci e vendere il più possibile arrivando ad esaurire le risorse del nostro territorio, ma generare poco prodotto di qualità estremamente alta da distribuire nelle nostre valli e in quelle circostanti. In questo modo vogliamo diffondere nella nostra zona la cultura dei prodotti biologici, incoraggiando i clienti a considerare, insieme al prezzo, la qualità di ciò che stanno comprando. Perché è vero che questo tipo di prodotto costa un po’ di più, ma c’è un motivo per cui è così e ne vale la pena”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 dicembre - 19:58
Trovati 73 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 79 guarigioni. Sono 73 i pazienti in ospedale. Sono 892.851 le dosi di [...]
Società
06 dicembre - 19:02
La città di Belluno dedica una piazza in memoria di Angelina Zampieri, vittima di femminicidio nel 1913. La ragazza, che si era trasferita a Povo [...]
Cronaca
06 dicembre - 20:45
Nell'aggiornamento delle autorità sanitarie risultano effettuate 36.514 vaccinazioni con prenotazione, oltre a 7.531 somministrazioni a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato