Contenuto sponsorizzato

Invernale al K2, il compagno di Tamara Lunger rinuncia, ma l'alpinista non si arrende: "Ho deciso di rimanere qui"

Alex Gavan, compagno di cordata di Tamara Lunger, ha deciso di rinunciare alla salita sul K2. A portarlo a questa scelta, sicuramente anche la recente morte dell'amico e alpinista Sergi Mingote, scivolato mentre stava facendo ritorno al campo base. L'alpinista altoatesina però ha deciso di rimanere lì: "Cerco di trovare in ogni cosa brutta anche qualcosa da superare per diventare così più forte"

Di Lucia Brunello - 22 January 2021 - 11:05

K2. I 10 alpinisti nepalesi ce l’hanno fatta, sono riusciti a raggiungere per la prima volta nella storia la cima del K2 in inverno, montagna seconda al mondo per altezza ma considerata prima per difficoltà. Del resto, il Karakorum 2 era l'ultimo 8 mila a non essere ancora stato salito nella stagione fredda. (qui articolo)

 

E ora cosa accadrà? Si chiude così la stagione invernale? La risposta è no, le ambizioni degli alpinisti sono ancora molte, ma nonostante questo non mancano difficoltà e imprevisti all'ordine del giorno.

 

Dopo il dolore per l’addio a Sergi Mingote, alpinista catalano tragicamente scivolato mentre stava scendendo dal campo 1 al campo base, ora gli occhi sono puntati sugli ultimi due team “rimasti”: la squadra di Snorri e la spedizione di Seven Summit Treks.

 

Nelle ultime ore, inoltre, è arrivata la notizia che Alex Gavan, compagno di cordata dell'altoatesina Tamara Lunger, ha rinunciato alla salita ed ha quindi deciso di lasciare il campo base. “Ascoltare con umiltà i segnali e leggere i messaggi quando sono scritti tutto attorno a te a lettere maiuscole è quello che nella vita mi ha sempre tenuto al sicuro e sulla giusta strada”, ha spiegato Gavan in un post. “Per questo motivo, per il momento, il mio tempo qui è scaduto”.

 

La domanda che quindi è naturale porsi è: cosa farà adesso Lunger? Non si sa ancora ufficialmente. Tamara, tra l’altro, è l’unica ad essere rimasta che ha l’intenzione di salire la cima senza ossigeno supplementare insieme a Juan Pablo Mohr, che era in cordata con Mingote. Anche il cileno pare voglia rimanere per fare un tentativo.

 

Tamara Lunger non molla, quindi, ed è lei stessa ad annunciarlo con un post. “Come forse avete già letto, Alex Gavan ha lasciato il campo base. E io lo ringrazio che mi ha accompagnato fino a qui".

 

"E’ stato un periodo molto turbolente per me, pieno di preoccupazioni, lacrime e momenti bui. Ma ho deciso invece di rimanere qui, perché cerco di trovare in ogni cosa brutta anche qualcosa da scoprire, da capire e da superare e diventare così più forte", continua.

 

"Per me il K2 significa tanto e nonostante che l’ultima rotazione sulla montagna mi abbia provato psicologicamente, sono convinta che tutto ciò che sto vivendo qui abbia un grande valore!".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 settembre - 20:04
Trovati 38 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 48 guarigioni. Sono 18 i pazienti in ospedale, di cui 3 ricoverati in [...]
Ricerca e università
21 settembre - 21:56
Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato, commenta i risultati della sperimentazione dei test salivari al drive through di Trento: "Nel 30% di questi [...]
Cronaca
22 settembre - 19:09
Stando a una prima ricostruzione pare che l’autista sia sceso per controllare e tentare di riparare un possibile guasto al suo autoarticolato. È [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato