Contenuto sponsorizzato

Grandissima Aquila contro l'Asvel, il fortino trentino resiste agli assalti francesi

Basket. Gara equilibratissima, punteggio in parità in tutti i periodi, solo il terzo periodo vede l'Aquila Basket avanti di due punti, quanto basta per vincere. Prestazione maiuscola di Dustin Hogue, uscito però anzitempo per infortunio nel corso dell'ultimo quarto 

Di Luca Andreazza - 13 novembre 2018 - 22:23

TRENTO. La Blm Group Arena resiste all'assalto francese. La Dolomiti Energia sconfigge l'Asvel Villeurbanne, capolista del gruppo C, per 79-77 nella settima giornata di Eurocup. Un successo, il secondo nella competizione europea, che consente all'Aquila Basket ti mantenere vive le speranze di passaggio di turno. Una vittoria di assoluto valore e carattere, quella agguantata dalla truppa di coach Maurizio Buscaglia.

 

I bianconeri si impongono al termine di 40 minuti sul costante filo dell'equilibrio, bastano due punti di margine conquistati nel terzo periodo, l'unico che non si chiude in parità. L'unica nota negativa è l'infortunio di Dustin Hogue, uscito dal campo nel corso dell'ultimo quarto, dopo una partita maiuscola: 20 punti e 10 rimbalzi. I riflettori si accendono anche su Beto Gomes (16 punti), Toto Forray e Aaron Craft, entrambi a quota 11 punti, oltre a Flaccadori con 10 punti.


La Dolomiti Energia sembra finalmente aver rotto il ghiaccio dopo aver ritrovato la vittoria contro Brescia alla fine di un tunnel lungo un mese condito da undici sconfitte in dodici gare, prima dell'esordio vincente in Europa contro Belgrado. 

 

Nel testa coda europeo si vede una grandissima Aquila Basket al cospetto della corazzata Asvel, che sul parquet trentino era in cerca del pass per la Top 16 della seconda competizione continentale. 

 

Una gara estremamente equilibrata, i break sono rarissimi e le squadre in campo si riacciuffano sempre. Si viaggia sulla stessa lunghezza d'onda per tutta la partita, il primo quarto si chiude 22-22 e si va al riposo lungo in perfetta parità sul 40-40 dopo la seconda frazione (18-18).

 

Non c'è sosta e la Dolomiti Energia mette spesso in difficoltà l'Asvel, ma Villeurbanne riesce sempre a uscire dall'angolo e premere sull'acceleratore per rimettersi avanti. L'Aquila Basket però è concentrata e reagisce sempre nei momenti di difficoltà. Un'altalena di sorpassi e contro-sorpassi. Il terzo periodo (19-17) va in archivio con un leggero vantaggio aquilotto sul 59-57. Quanto basta

 

L'Asvel alza l'asticella nell'ultimo periodo (20-20) e spingono il punteggio sul 68-72, ma i bianconeri serrano i ranghi e, nonostante l'abbandono di Hogue per infortunio, Trento riesce a prendere margine e resistere ai tentativi di ritorno dei francesi. Le speranze di Villeurbanne si chiudono nel rimbalzo di Luca Lechtahler. Finisce 79-77.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 30 settembre 2022
Telegiornale
30 set 2022 - ore 22:49
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
30 settembre - 18:43
A Trento, nonostante la sconfitta generale, il centrosinistra resta davanti al centrodestra. Da Gardolo a Centro storico-Piedicastello, [...]
Economia
30 settembre - 15:49
Il bonus, introdotto nei mesi scorsi per contrastare i rincari energetici, è stato garantito alle famiglie trentine con figli che hanno [...]
Politica
30 settembre - 17:40
Senza correttivi che vadano nella direzione di una maggiore equità e una gradualità della misura in base ai redditi, secondo i sindacati si [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato