Contenuto sponsorizzato

Ancora una disfatta: i tedeschi dell'Oldenburg si classificano nella top 16 sconfiggendo la Dolomiti Energia. LE PAGELLE.

Ottima la partenza per Trento, ma come ormai sappiamo non è lì la difficoltà per i bianconeri. Nella seconda metà di gara arriva il solito blackout da cui i ragazzi di coach Brienza non riescono a riemergere

Di Mattia Sartori - 20 novembre 2019 - 22:15

TRENTO. Subito altissimo il ritmo dei bianconeri, soprattutto in attacco. Si tiene però a contatto l’Oldenburg, dimostrando di saper tenere il gioco frenetico trentino. Mezzanotte, caldissimo in questo inizio partita, è il primo a mettere distanza tra l’Aquila e i tedeschi con una tripla e un gioco da tre punti. Segue Gentile, che serve un bellissimo assist a Knox in area, e si aggrega lo stesso numero 13, infilando una tripla dalla punta. I 5 punti di fila di Blackmon portano la Dolomiti Energia sul +12. Larson e McClain fanno breccia nella difesa trentina e riescono a chiudere il quarto riportando i padroni di casa sotto di 6 (22-28).

 

Perde il ritmo Trento nei primi minuti del secondo periodo, permettendo all’Oldenburg di riportarsi a un solo possesso di distanza e successivamente di pareggiare coi due punti di Sears. Paulding si prende il tiro da 3 e con esso firma il primo vantaggio tedesco. Knox riporta gli aquilotti a -1, ma 2 falli di Mezzanotte danno ai gialloneri la possibilità di riprendersi il +3, subito ricucito da Blackmon, che trova il nuovo pareggio. Forray segna la tripla del vantaggio, ma Larson lo imita sull’altro lato del campo e porta i suoi sul 42 pari. Blackmon regala il +4 all’Aquila, Sears lo trasforma in un +2 e si torna negli spogliatoi con gli ospiti in vantaggio per 44-46.

 

La Dolomiti Energia soffre una battuta d’arresto all’inizio del terzo periodo. I tedeschi, dopo i primi 2 punti segnati da Knox, trovano il -1 e poi il vantaggio, grazie all’antisportivo fischiato a Blackmon che gli garantisce i tiri liberi e il possesso. Boothe aumenta ancora il divario segnando 5 punti consecutivi. Blocca l’impasse il capitano, con una bomba da 3 punti, ma non si fa intimidire l’Oldenburg, che si porta a +9. Gentile trova 2 punti, che insieme al libero per il tecnico a Drijencic valgono il -5 per Trento, ma Blakes trova un’altra tripla e il nuovo +9 per i padroni di casa. Stavolta è Kelly a segnare il -5 con un canestro e fallo, Toto costringe Sears alla palla persa e Mian ne approfitta per infilare la tripla del -2. Paulding non molla e rimette 5 punti davanti ai trentini, chiudendo il terzo periodo sul 74-69.

 

Un altro blackout in apertura dell’ultimo periodo per l’Aquila, che torna a -8. I giocatori dell’Oldenburg approfittano del momento di debolezza dei bianconeri e aumentano il vantaggio fino ad arrivare a +18. Mezzanotte cerca di cominciare la rimonta segnando una tripla e lo seguono i compagni, riuscendo a portarsi -12. Blakes fa 2 su 2 dalla lunetta e torna a +14. Continua a provarci Trento, ma ormai il divario è troppo grande, sia dal punto di vista dei punti, che da quello mentale. La Dolomiti Energia non riesce a espugnare la Grosse Ewe Arena e torna a casa con una bruciante sconfitta per 108-88.  

 

KELLY 5 – Non lo si vede per gran parte della partita. Non incide particolarmente nemmeno in difesa.

 

BLACKMON 6,5 – Se fosse riuscito a portare i trentini alla vittoria sarebbe stato ancora meglio, ma il numero 1 ci regala comunque una buona partita da 25 punti. Troppi falli commessi

 

GENTILE 5,5 – Quello di play non è il suo ruolo naturale, ma in questa situazione lo costringe a far girare di più la palla. Restano comunque delle forzature, che nei momenti critici pesano molto.

 

PASCOLO – N.E.

 

MIAN 5 – Il suo contributo si limita a una tripla nel terzo periodo e poco più.

 

FORRAY 5,5 – Riesce a guidare di più la squadra rispetto alla scorsa partita. Tuttavia non riesce a sopperire totalmente all’assenza di Craft e tira con scarse percentuali da 2.

 

KNOX 6 – Insieme a Mezzanotte riesce a imporsi sui tedeschi nel primo periodo, e mantiene tutto sommato una buona prestazione per il resto della gara.

 

MEZZANOTTE 5,5 – Come Knox devastante nel primo quarto, ma da quel momento sembra spegnersi.

 

KING 5 – Quasi invisibile, non si fa sentire troppo neanche nella metà campo difensiva.

 

LECHTHALER – N.E.

 

PICARELLI – N.E.

 

EWE BASKET OLDENBURG – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  108-88

(22-28; 44-46; 74-69; 108-88)

 

EWE BASKET OLDENBURG. Hobbs, Blakes 21, Sears 6, Tadda, McClain 4, Kessen, Hollatz, Paulding 18, Mahalbasic 17, Schwethelm, Boothe 11, Larson 31. Allenatore: Mladen Drijencic.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Kelly 7, Blackmon 25, Gentile 13, Pascolo, Mian 3, Forray 10, Knox 15, Mezzanotte 12, King 3, Lechthaler, Picarelli. Allenatore: Nicola Brienza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 dicembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 dicembre - 19:17

Sono stati pubblicati i dati Istat relativi ai nomi più gettonati. Si confermano (ancora una volta) quelli più tradizionali, con qualche singolare novità. Ecco tutti i dati, regione per regione

08 dicembre - 12:24

I forestali hanno riferito di segnalazioni di lupo pervenute anche questo autunno principalmente dalla porzione orientale dei territorio provinciale. Si sono registrati anche alcuni danni, per lo più su bestiame non protetto con recinzioni elettrificate

08 dicembre - 11:22

E' successo la scorsa mattina nel bresciano. L'autista è stato poi aiutato nella retromarcia dai vigili del fuoco e dai carabinieri 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato