Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, gli Europei di calcio rinviati al prossimo anno

Si attende il comunicato ufficiale dell'Uefa ma intanto, dopo la riunione di questa mattina dove ci sarebbe stato l'ok di 55 federazioni, la federazione norvegese ha fatto un Tweet anticipando tutti

Pubblicato il - 17 marzo 2020 - 14:57

ROMA. Saltano anche gli Europei di calcio. La comunicazione ufficiale dell'Uefa ancora non c'è stata ma ad anticipare tutti è stata la Federcalcio norvegese che su Twitter ha comunicato che la notizia è arrivata dall'Uefa: “La UEFA ha deciso di rinviare al 2021 l’Europeo. Si giocherà dall′11 giugno all′11 luglio”, si legge nel Teewt.

 

In questo modo, si permetterebbe di allungare la conclusione dei campionati nazionali di questa stagione che in tutta Europa stanno slittando e stanno avendo grossi ritardi (come anche le coppe europee). Si attende la comunicazione ufficiale che avverrà alla fine della riunione dei membri dell'Uefa.

 

La proposta di spostare all'anno vuoto (quello senza mondiali, olimpiadi o altre grandi manifestazioni) avrebbe incontrato già l’accordo delle 55 federazioni collegate in videoconferenza nella riunione svoltasi questa mattina. L’idea della Uefa è di usare il periodo previsto per l’Europeo di quest’anno — 12 giugno/12 luglio — per completare le manifestazioni europee di club.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

27 ottobre - 20:00

Il presidente Conte ha fatto il punto sul suo dpcm e sul nuovo decreto che accompagna le misure restrittive con molte risorse economiche di sostegno per chi è costretto a ridurre o chiudere la propria attività. Gualtieri: ''Abbiamo scelto le modalità più rapide di ristoro. Il contributo a fondo perduto sarà erogato automaticamente alle oltre 300.000 aziende che lo avevano avuto in precedenza e quindi contiamo per metà di novembre di aver fatto tutti i bonifici''

27 ottobre - 18:22

Le strategie adottate dai presidenti di Provincia di Trento e Bolzano sono differenti, dopo che il Dpcm ha introdotto la misura di convertire la didattica al 75% in dad per le scuole superiori. Mentre Trento ha deciso di tirare dritto, proseguendo con la presenza (e non risolvendo affatto la questione dell'affollamento dei mezzi pubblici), Bolzano dà avvio questa settimana nelle secondarie di secondo grado al 50% delle lezioni in remoto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato