Contenuto sponsorizzato

Prima prova per la Dolomiti Energia, sconfitta sulla sirena da Trieste. PAGELLE

I bianconeri soccombono sul finale davanti ai triestini dopo una battaglia durata 40 minuti all'Allianz Dome. Particolarmente sofferte le triple dei padroni di casa, che si rivelano impietosi, e i tiri liberi sbagliati dai trentini

Di Mattia Sartori - 30 agosto 2020 - 22:22

TRENTO. Dopo 203 giorni di assenza dai campi italiani, la Dolomiti Energia torna a respirare aria di partita all’Allianz Dome di Trieste, cominciando così il proprio percorso in Supercoppa. La squadra è quasi al completo (manca solo Kelvin Martin) e stasera scende in campo pronta per il rodaggio, dopo qualche settimana di allenamento. Si prospetta quindi un’ottima occasione per vedere come si siano inseriti nel gruppo i nuovi acquisti.

 

Coach Brienza schiera il primo quintetto della stagione formato da Browne, Conti, Morgan, Williams e Maye. I primi minuti sono un testa a testa tra le due squadre. Si fa subito notare Luke, che stoppa il primo attacco dei triestini a canestro. Anche Victor Sanders non sfigura con una tripla e un assist nei suoi primi secondi in campo. L’Allianz trova lo slancio e si porta avanti, salvo poi essere ricacciata indietro grazie alle giocate di Browne, che guida i trentini per punti. Trieste si rivolge a Fernandez, che raggiunge la doppia cifra e porta i suoi in vantaggio di 2 alla fine del primo quarto.

 

Resta in equilibrio la partita nel secondo quarto, con Trento che continua a subire i tiri da fuori dei triestini, ma si tiene a contatto con delle buone giocate nel pitturato. Nessuno riesce a dare il colpo necessario a sbloccare la situazione, che rimane pari, con le squadre che continuano a contendersi il vantaggio. Sullo scadere Henry trova il canestro che permette a Trieste di andare negli spogliatoi con 4 punti di vantaggio.

 

Non mollano il vantaggio i triestini al rientro in campo, anzi lo allungano a +7. L’Aquila va in confusione e spreca alcune occasioni in transizione. Si riaccende la speranza dei bianconeri quando i padroni di casa raggiungono il bonus a 6 minuti dalla fine. Browne e Williams tornano all’attacco e sbloccano la partita, mettendo a segno un parziale di 6-0 in favore di Trento. Doyle risponde per Trieste, ma Conti gli impedisce infierire con un ottimo lavoro in difesa. Allunga di nuovo l’Allianz, che a un minuto e mezzo dalla fine si trova sopra di 5. Reagiscono i ragazzi di coach Brienza, riagganciando gli avversari dopo una stoppata di Pascolo e una tripla di Morgan. Pascolo ritrova il vantaggio per gli ospiti dalla lunetta, ma viene emulato da Alviti, che chiude il terzo quarto in parità.

 

Morgan dà spettacolo all’inizio dell’ultimo quarto con un gioco da 4 punti, che significa il nuovo vantaggio della Dolomiti Energia. Henry non ci sta e si scatena, mettendo a segno da solo un parziale di 6-0 che ricaccia indietro i trentini. Nonostante i tentativi di Trento di penetrare le difese avversarie, Trieste rimane in vantaggio, arrivando anche a riconquistare il +6. Browne trova 4 punti di fila, risvegliando i bianconeri, ma non basta. Laquintana guadagna il +4 triestino a meno di un minuto dalla fine, riducendo le speranze dei trentini. È ancora Browne a reagire, riportando il divario a soli 2 punti. L’Aquila lo segue e Maye nega ai triestini un passaggio, dando a Forray l’opportunità di provare un tiro, poi corretto da Morgan, che guadagna il pareggio. Laquintana però mette il punto finale alla partita con una tripla sullo scadere, che toglie alla Dolomiti Energia ogni speranza di vittoria.  

 

JOVANOVIC – N.E.

 

PASCOLO 6,5 – Ha avuto partite migliori, ma si fa comunque sentire il numero 7. Nei momenti importanti si fa sentire e dà il suo contributo.

 

CONTI 6,5 – Non presentissimo nella metà campo d’attacco, ma in difesa fa un ottimo lavoro. Buona anche la sua prestazione a rimbalzo.

 

BROWNE 7,5 – Funge da guida per i compagni per la maggior parte della partita e lo fa anche bene, concludendo con 21 punti, 4 rimbalzi e 5 assist. Purtroppo manca un po’ di precisione ai liberi e si lascia sfuggire qualche errore fondamentale sul finale.

 

FORRAY 6,5 – Come Pascolo ha avuto anche lui prestazioni più esaltanti. Non manca però di partecipare, fornendo alla squadra il suo contributo solido e sempre affidabile nei momenti più delicati.

 

SANDERS 7 – Si impone a inizio partita con delle ottime giocate. Il suo contributo va un po’ scemando sul finale, ma resta comunque una buona prestazione. Da notare la precisione ai liberi, al contrario del resto della squadra.

 

MEZZANOTTE – N.E.

 

MORGAN 6 – All’inizio un po’ altalenante e poco incisivo. Si riprende nella seconda metà, anche se si nota ancora qualche errore qua e là.

 

WILLIAMS 7 – Ottima presenza sotto canestro, sempre pronto a lottare con i lunghi avversari. Unica pecca i tiri liberi, tutti sbagliati.

 

LADURNER 5 – Deve fare esperienza e coach Brienza cerca giustamente di dargli minuti in campo, ma il giovane lungo ha ancora tanta strada da fare. Un po’ troppi i suoi

errori stasera.

 

LECHTHALER – N.E.

 

MAYE 7 – Buona la presenza a rimbalzo, soprattutto in difesa. Ottimi anche un paio di interventi per recuperare il pallone. Unico difetto forse sono un paio di triple di troppo tentate nella prima metà.

 

BRIENZA 7 – Tutto sommato la squadra ha lavorato bene, soprattutto considerando il lungo periodo di stop dettato dall’emergenza Covid. Coach Brienza è riuscito a far inserire bene i nuovi acquisti e a creare un gruppo che è già in buona sintonia.

 

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  86-83

(23-21; 48-44; 61-61; 86-83)

 

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE. Coronica, Upson 4, Fernandez 13, Arnaldo, Laquintana 16, Udanoh 3, Henry 27, Cavaliero, Da Ros 3, Grazulis 8, Doyle 7, Alviti 5. Allenatore: Dalmasson Eugenio.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Jovanovic, Pascolo 6, Conti 2, Browne 21, Forray 4, Sanders 11, Mezzanotte, Morgan 15, Williams 16, Ladurner, Lechthaler, Maye 8. Allenatore: Nicola Brienza.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
21 aprile - 13:23
Accompagnati da Fulvio Flammini del sindacato Sbm, i giovani driver – avanguardia di un'ottantina di autisti - hanno tratteggiato ai consiglieri [...]
Cronaca
21 aprile - 11:30
Derek Chauvin, l'ex poliziotto che il 25 maggio dello scorso anno a Minneapolis ha ucciso George Floyd rimanendo con il ginocchio premuto sul [...]
Ambiente
20 aprile - 11:10
Si sono incamminati lungo la Karlspromenade il 17 aprile con i sacchi di spazzatura alla mano, raccogliendo 130 chili di rifiuti in una giornata di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato