Contenuto sponsorizzato

Prosegue il momento no della Delta Despar Trentino: Cuneo s'impone per 3 a 0 al termine di un match a senso unico

Gialloblù poco incisive in attacco (22% finale di positività) e in difficoltà dal punto di vista fisico dopo le settimane di stop causa Covid-19 di ben nove atlete. Piani è finalmente negativa dopo 45 giorni: da lunedì riprenderà ad allenarsi assieme al resto del gruppo. La classifica resta comunque più che buona.

Di Daniele Loss - 31 January 2021 - 21:20

CUNEO. La Delta Despar Trentino non esce dal tunnel. In terra piemontese la compagine gialloblù cede in tre set al Bosca San Bernardo Cuneo, che fa il bello e il cattivo tempo, dominando tutti e tre i parziali (anche se nel secondo venticinque c'è stato qualche segnale di risveglio: troppo poco, però per pensare di tornare a casa con almeno un punto) e imponendosi in un'ora e un quarto.

 

Trento sorride per la "negatività" di Vittoria Piani che, a partire da lunedì, sarà nuovamente a disposizione di coach Bertini dopo 45 giorni trascorsi ai box per una positività diventata prima lunga e poi eterna.

 

Giornata no per la compagine di coach Bertini, che non riesce ad essere incisiva in attacco e paga la super prova a muro in difesa di Cuneo, presentatasi all'appuntamento senza Ungureanu e Degradi.

 

"Siamo in un momento di difficoltà - queste le parole a fine gara di coach Bertini - sia fisico che tecnico. Ci manca in molti momenti la giusta lucidità: abbiamo provato nei primi due set a fare qualcosa in più rispetto alle scorse uscite, ma non è stato sufficiente. Sapevamo che questo momento non era affatto semplice da superare e gestire, ma dobbiamo avere pazienza per riuscire a tornare a quelle che eravamo prima delle difficoltà. Il nostro livello di gioco non è certamente quello ammirato nelle ultime uscite. Dobbiamo ritrovarci e ritrovare le nostre sicurezze".

 

Poco o nulla da dire riguardo all'incontro con l'allenatore della Delta Despar che si affida al sestesso visto all'opera nelle ultime settimane e Cuneo che parte fortissima volando prima sul 5-1 e poi sull'11-5. Il set è già segnato e sul 20-11 per le padrone di casa, tra le cui fila spicca la prova dell'ex Candi (alla fine saranno 16 per lei i palloni messi a terra), con il neocquisto Matos che stampa sul mondoflex l'ultimo pallone.

 

Bertini prova a rimescolare le carte nel secondo parziale: dentro Pizzolato e Bisio per Fondriest e Marcone e l'inizio sembra essere promettente (3-0), ma poi Cuneo resta agganciata, allunga grazie ad una super Giovannini (20 anni, ma quanta qualità) e nel finale mette la freccia senza possibilità d'appello.

Il terzo e ultimo set si sviluppa sulla falsariga del primo con le padrone di casa che volano subito sul più sette (9-2) e poi, a suon muri, si arriva sino al 15-6 per le locali, che amministrano nel finale nonostante il timido tentativo di rientrare della Delta Despar Trentino che torna a casa a mani vuote.

Ma con una Piani in più. E non è poco, anzi moltissimo.

 

(nella foto un palleggio della regista gialloblù Maria Luisa Cumino - ph. Creattiva Agency)

 

BOSCA SAN BERNARDO CUNEO - DELTA DESPAR TRENTINO 3-0

PARZIALI: 25-13, 25-20, 25-13

BOSCA SAN BERNARDO CUNEO: Signorile 1, Bici 9, Giovannini 11, Matos 7, Candi 16, Zakchaiou 11, Zannoni (L); Fava 0, Gay 0, Battistino ne, Turco ne, Stijepic ne. All. Pistola

DELTA DESPAR TRENTINO: Cumino 1, Marcone 1, D’Odorico 6, Melli 4, Fondriest 2, Furlan 7, Moro (L); Bisio 3, Trevisan 1, Pizzolato 5, Ricci ne. All. Bertini

ARBITRI: Massimo Florian e Cerra Alessandro

DURATA SET: 21', 24', 24' (totale: 1h15')

NOTE: Bosca San Bernardo Cuneo (attacco 44, muro 9, ace 2, errori azione 9, errori battuta 3), Delta Despar Trentino (attacco 22, muro 4, ace 4, errori azione 13, errori battuta 7). Mvp: Candi

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 13:35
Con una mail indirizzata “a tutto il personale provinciale (compresi direttori e dirigenti)” la Provincia cerca 120 volontari per seguire le [...]
Cronaca
29 novembre - 13:03
Non è ancora stata precisata la causa del decesso, se sia collegato a un incidente oppure a un malore. I soccorsi sull'Etna sono stati ostacoli e [...]
Cronaca
29 novembre - 13:56
Si moltiplicano le segnalazioni e dopo il caso in Val di Non e quello a Bolzano oggi sono arrivate le denunce per altri due studi, uno in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato