Contenuto sponsorizzato

L'Aquila non si ferma più: il volo continua e con Milano ora è 2 a 0

Partita da urlo di Craft e Gomes e gli uomini di Buscaglia replicano gara 1 e battono ancora le scarpette rosse. Ora si va a Trento con il doppio vantaggio e il sogno continua

Pubblicato il - 27 maggio 2017 - 22:44

MILANO. Il sogno continua e comincia a farsi realtà. Avanti alla fine dei due quarti, sotto il terzo e ultimo parziale da sogno. L'Aquila Basket alla fine vince anche gara 2 ed espugna per la seconda volta il Forum di Assago stendendo Milano. Da un lato tra i ragazzi di Buscaglia è Craft a fare la differenza con la bellezza di 21 punti messi a segno e una gara tutta grinta e precisione. Dall'altra parte, però, c'è una vecchia conoscenza di Trento, il grande ex, Davide Pascolo, che mette in campo i suoi ganci e la sua fisicità e nei momenti difficili, per le scarpette rosse, tiene a galla i suoi, prima, e permette la ripartenza nel terzo parziale chiudendo anche da miglior marcatore per l'Ea7 con 14 punti.

 

Che il match, dopo la vittoria di Trento in gara 1, fosse già di quelli da alta tensione lo si era capito subito: 2 minuti interi senza nemmeno un canestro né da una parte né dall'altra. Tanti errori e squadre contratte. Poi ci pensa Hogue a rompere il ghiaccio e a dare il via alla partita. Trento gioca ma Milano sa che non può sbagliare questa seconda occasione casalinga perché da lunedì si passa al PalaTrento e il fattore campo conta eccome. Cinciarini ha la mano calda e tiene avanti l'Emporio Armani 9 a 6 ma poi salgono in cattedra Craft e Hogue. C'è il sorpasso poi il controsorpasso e infine il pareggio. Il primo quarto si chiude 16 a 16 e la Dolomiti Energia dimostra di non essere al Forum per caso, anzi.

 

E il secondo quarto c'è Flaccadori a ricordarlo agli uomini di Repesa. Il talentino aquilotto chiuderà con 10 punti anche se commetterà qualche errore di troppo in impostazione. Milano però c'è almeno fino al 28-27 realizzato da Dada Pascolo. Poi l'Aquila mette il turbo con Hogue e poi arriva la bomba da tre di Sutton. Il parziale si chiude 32 a 37 per gli uomini di Buscaglia.

 

Il terzo quarto le scarpette rosse corrono eccome e solo Craft sembra in grado di tenere il ritmo. Il parziale è di 23 a 16 per la squadra di casa e Milano chiude avanti di uno: 55 a 54. Il quarto quarto però è uno spettacolo targato "Trentino". Buscaglia si vede che ha preparato la partita per un finale tutto cuore e grinta e allora ecco capitan Forray. E' lui a piazzare una tripla da urlo a tre minuti e mezzo dalla fine che rappresenta il massimo vantaggio per l'Aquila 64 a 72. Milano inspiegabilmente cala, cala sempre di più e alla fine l'Aquila può esultare. Il finale è 71 a 78 e ora si va a Trento.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 maggio - 08:29
Renato Fornaciari è stato colpito da un infarto mentre era in volo, ciononostante, prima di morire accasciandosi sui comandi, è riuscito a [...]
Cronaca
24 maggio - 06:01
A qualche giorno di distanza dall'evento le certezze sono che la performance del Blasco è stata straordinaria supportata da un palco da un [...]
Politica
23 maggio - 18:21
Una legge nazionale ha stabilito che gli animali non possano più essere utilizzati come premi. Un obbligo che non tutte le regioni italiane [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato