Contenuto sponsorizzato

Testa alla coppa Italia contro il Dro, il Trento pareggia a reti bianche contro il Naturno nell'ultimo test

Calcio. Complice qualche defezione in difesa l'allenatore Roberto Vecchiato mescola le carte nell'ultima amichevole. Nel week end il turno preliminare di coppa Italia

Duravìa in azione durante Naturno-Trento
Pubblicato il - 18 agosto 2017 - 10:33

TRENTO. Dopo le amichevoli estive è il momento di fare sul serio nel turno preliminare a gara 'secca' di coppa Italia. Il Mantova ospita il Levico, mentre a 'Oltra' sabato alle 18 viene servito il primo derby stagionale, quello tra il Dro e il Trento.

 

Tanta la curiosità per vedere all'opera l’undici di Roberto Vecchiato e di Michele Ischia, entrambi all’esordio sulle rispettive panchine. Non ci saranno prove d’appello: in caso di parità al termine dei 90’ regolamentari si procederà con i calci di rigore per stabilire chi supererà il turno.

 

Il Trento è una debuttante in questa serie D, mentre Dro Alto Garda e Levico sono rispettivamente alla quinta  e seconda esperienza consecutiva in quarta Serie. Come anticipato, sulla panchina gialloverde siede, per la prima stagione, Michele Ischia che, dopo una splendida carriera da calciatore professionista condito da una rete alla Juventus (quasi 600 presenze tra serie B, C1, C2 e D), ha appeso le scarpe al chiodo e intrapreso l’attività di allenatore.

 

Nel frattempo nell'ultima amichevole prima della coppa Italia, il Trento si ferma in casa del Naturno e non va oltre un pareggio per 0-0. L'allenatore Roberto Vecchiato, complice qualche defezione in difesa, mischia le carte e nel 4-3-3 schiera il classe '97 De Paoli nell'inedito ruolo di terzino, quindi Cascone-Diop a formare la coppia centrale e Badjan a completare la linea davanti a Cuoco.

 

A centrocampo Bertaso, regista, Furlan sulla destra e Appiah a sinistra. In attacco Lella a riposo e gli esterni LilloDuravìa a supporto dell'unica punta Pangrazzi

 

Il Trento parte bene e già al 10' Appiah costruisce la prima occasione: il gialloblu sfonda centralmente e lascia partire un tiro potente sul quale Soffiati fa buona guardia e ripara in corner, mentre al 22' è Lillo che prova a spezzare l'equilibrio, ma la sua conclusione è ribattuta da Andreas Pirhofer.

 

Alla mezz’ora si vede anche il Naturno, ma Schwienbacher non impensierisce Cuoco. Il finale della frazione è tutto di marca aquilotta: Duravìa e Pangrazzi sono insidiosi, ma non trovano il vantaggio.

 

Nella ripresa Roberto Vecchiato effettua la solita girandola di cambi: in difesa si rivedono Rippa, ToscanoCasagrande. In mediana Bacher agisce da playmaker supportato da Boldini e Gattamelata, mentre nel tridente offensivo a supporto di Lella ci sono gli 'under' Ferraglia e Osti.

 

Non passano neanche cinque minuti che il Naturno crea una ghiotta occasione per passare in vantaggio: Lanpacher spreca l’assist su calcio d’angolo e solo davanti a Cuoco spara fuori.

 

Al 10' il Trento risponde, ma il colpo di testa di Boldini è facile preda di Soffiati. Gli aquilotti provano a spingere sull’acceleratore: Lella, Boldini e Ferraglia si rendono pericolosi, ma la difesa del Naturno disinnesca ogni velleità dei trentini.

 

L’ultima occasione del match è altoatesina: il Naturno sfonda sulla sinistra, la palla arriva a Blaas che colpisce con l’interno sinistro, la palla attraversa tutta l'area senza trovare nessuno compagno pronto alla deviazione. Termina 0-0. 

 

NATURNO-TRENTO 0-0

Naturno (4-4-1-1): Soffiati (36’ st Albrecht), F. Peer (1’ st Gufler), M. Peer, A. Pirhofer, Hofer (36’ Gerstgrasser), Stark (13’ st F. Nischler), Aiello, Scwienbacher (19’ st T. Nischler), Lanpacher, Nicoletti (42’ st Tappeiner), Blaas.
Allenatore: Gustav Grünfelder
Trento primo tempo (4-3-3): Cuoco, Paoli, Cascone, Diop, Badjan, Furlan, Bertaso, Appiah, Lillo, Pangrazzi, Duravìa.
Trento secondo tempo (4-3-3): Cuoco (13’ st Scali), Rippa, Casagrande, Badjan, Toscano, Boldini, Bacher, Gattamelata, Ferraglia, Lella, Osti.
Allenatore: Roberto Vecchiato
Note: Campo in discrete condizioni, spettatori 200 circa.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI DI DRO ALTO GARDA-TRENTO

DRO (4-2-3-1): Chimini, Giacco (98), Allegretti, Tobanelli, De Min (97), Karamoko, Bertoldi, Greco (98), Melchiori, Mauceri (99), Casolla. A disposizione: Di Piero, Corradini (00), Grossi (97), Ruaben, Rosa (98), Odorizzi (00), Ajdarovski, Ettahiri (98). Allenatore: Michele Ischia.

 

TRENTO (4-3-3): Cuoco (99), Toscano (98), Cascone, Casagrande, Diop (97), Furlan, Bertaso (98), Boldini, Lillo, Lella, Duravia. A disposizione: Scali (Grubizza 99), Cavagna (99), Dallavalle (00), Calcagnotto, Bacher, Osti (97), Paoli (97), Ferraglia (99), Gattamelata. Allenatore: Roberto Vecchiato.
ARBITRO: Giulio Bonaldo di Conegliano (assistenti: Tommaso Betta ed Enrico Repetto di Bolzano).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

16 novembre - 17:37

E' stata eletta la nuova coordinatrice dell'Unione per gli Universitari. Sul problema degli affitti spiega: "stiamo pensando all'istituzione di uno sportello affitti e ad una piattaforma dove i privati possano registrare le offerte di alloggio, in modo che gli studenti possano più facilmente districarsi nella giungla degli affitti"

17 novembre - 11:42

Cavi dell'alta tensione cadono sull'A22, chiuso il tratto compreso tra lo svincolo per Vipiteno e quello per Bressanone. Lunghe code si stanno formando in entrambe le direzioni. Quasi 50 strade secondarie ancora interrotte 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato