Contenuto sponsorizzato

Meteo, ancora niente pioggia all'orizzonte: “Nel Garda manca un volume d'acqua pari a 86 stadi di San Siro”. In arrivo in Trentino le minime più basse dell'inverno

Le prospettive sul fronte delle precipitazioni, dice l'ingegnere ambientale e membro di Meteo Trentino Alto Adige Giacomo Poletti, non sono buone: “Il lago di Garda è di nuovo in calo e circa mezzo metro sotto il livello normale”

Immagine a destra di Giacomo Poletti
Di Filippo Schwachtje - 07 febbraio 2023 - 11:45

TRENTO. Negli scorsi giorni, dopo l'allarme lanciato per un ciclista rimasto infortunato, l'elicottero d'emergenza è potuto atterrare 'dentro' al lago di Garda, nelle secche lungo la striscia di terra che (come accade nei periodi estivi di massima siccità) collega alla riva l'Isola di San Biagio (Qui Articolo): si tratta solo dell'ultima testimonianza (Qui e Qui i Link per approfondire la questione) di come la situazione del Benaco sia critica a causa della scarsità di precipitazioni, mentre i dati raccolti da Arpa Lombardia in febbraio riportano come a livello regionale manchi il 44% dell'acqua normalmente disponibile.

 

 

Certo però è che a livello numerico, parlando di uno specchio d'acqua delle dimensioni del Benaco, è difficile realizzare quale sia l'effettiva portata del deficit registrato: per dare un'idea, l'ingegnere ambientale e membro di Meteo Trentino Alto Adige Giacomo Poletti ha paragonato il totale di risorsa idrica mancante a due 'monumenti' famosi a livello italiano, lo stadio di San Siro ed il Colosseo. “Il lago di Garda – scrive l'esperto nel riportare le previsioni per i prossimi giorni – è di nuovo in calo e circa mezzo metro sotto il livello normale. Nel lago oggi manca un volume d'acqua pari a 86 stadi di San Siro o 137 'Colossei'”. Rispettivamente, lo stadio milanese conta un totale di oltre 75mila posti a sedere mentre l'Anfiteatro Flavio, secondo le stime, vantava una capacità di oltre 50mila persone.

 

Per quanto riguarda il Trentino poi, continua Poletti, sul fronte delle precipitazioni le prospettive attuali non sono buone: “Finite le fasi di föhn – scrive – ci aspettano giornate fredde fino a giovedì, con buone minime nei fondovalle (le più basse di tutto l'inverno). A Trento e sobborghi credo sotto i -5 gradi centigradi mentre al di sopra dei 1.200 metri di quota si resterà sottozero fino a venerdì mattina”. Preoccupante però, come anticipato, lo sguardo sul lungo termine: “Nessuna precipitazione per altri 10 giorni almeno con la seria prospettiva di un nuovo anticiclone da domenica 12: il prossimo week-end sarà di bel tempo con temperature in ripresa. Dai 1.800 metri di quota in su in Trentino ad oggi ci sono in media 60-80 centimetri di neve”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 maggio - 06:01
Lorenzo Moggio, amico d'infanzia di Chico e presidente del comitato "Una chance per Chico", racconta il suo rapporto epistolare. Le ultime e-mail [...]
Cronaca
18 maggio - 17:43
Cinque gli obiettivi strategici individuati con la finalità di fornire alla scuola trentina tutti gli strumenti per preparare sempre meglio [...]
Cronaca
18 maggio - 21:52
Un 44enne si è infortunato durante un'uscita con il canyoning. Complessa attività del soccorso alpino. Il ferito verricellato a bordo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato