Contenuto sponsorizzato

L'amministratore delegato di Trentino Network si difende. Zorer scrive agli amici: ''Ho la coscienza a posto''

Dopo il coinvolgimento nell'indagine del Pm Pasquale Profiti, Alessandro Zorer posta un messaggio su Facebook: "E' una situazione che non avrei mai previsto, conto di chiarire presto la mia posizione"

Pubblicato il - 19 aprile 2018 - 12:35

TRENTO. La sua estraneità dai fatti che gli sono contestati dalla Procura la esprime direttamente su Facebook, con un post indirizzato agli amici. Alessandro Zorer, amministratore delegato di Trentino Network, è infatti indagato dal Pm Pasquale Profiti che, notizia di ieri, ha concluso la fase delle indagini preliminari. 

 

"Cari amici - scrive infatti Zorer - ho scelto il mezzo il mezzo di Facebook per condividere con voi un messaggio in un momento difficile, anche a fronte dei tanti messaggi di solidarietà e fiducia che diversi di voi mi hanno mandato". 

 

"Come molti di voi avranno visto dai giornali locali, sono stato coinvolto in un'indagine giudiziaria. E' una situazione che non avrei mai previsto, pur comprendendo la responsabilità ed i rischi dei ruoli che da qualche anno ho assunto nell'ambito pubblico".

 

"Immagino che la vostra sorpresa nell'apprendere questa notizia sia pari alla mia quando mi è stato notificato l'Atto dalla Procura - continua l'ad di Trentino Network - ovviamente non posso andare nello specifico dell'oggetto dell'indagine ma ci tengo a farvi sapere che rispetto a quanto viene contestato ho la coscienza a posto e che conto di chiarire presto la mia posizione". 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 12:13

Al gestore del bar la sanzione di 400 euro perché ha violato le disposizioni che impongono di non poter ricevere alcun cliente dopo le ore 18 all’interno del locale.  I controlli messi in campo da una task force interforze, voluta dal Questore di Trento, composta da agenti della Polizia di Stato, della Polizia Locale di Trento e della Guardia di Finanza che ha passato al setaccio i locali pubblici della città

24 gennaio - 12:12

Una squadra composta da 10 alpinisti nepalesi è stata la prima a conquistare la vetta del K2 in inverno, non era mai successo prima: Nessuna avidità ma solo solidarietà – afferma Nirmal Purja che ha guidato la spedizione – il riscaldamento globale e il cambiamento climatico sono una delle sfide più importanti che il mondo sta affrontando in questo momento. Se ci uniamo possiamo rendere tutto possibile”

24 gennaio - 11:24

Con 412 contagi su 5.890 test analizzati il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7%. Purtroppo si contano anche 4 decessi legati al Covid mentre sale il numero di persone ricoverate, sia nei normali reparti ospedalieri che nelle terapie intensive

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato