Contenuto sponsorizzato

Pitbull sbranano il piccolo Ciuffo, ora i proprietari a processo

La vicenda risale a dicembre scorso. La padrona di Ciuffo era uscita con il proprio cane per una passeggiata quando gli sono piombati addosso dei pitbull

Pubblicato il - 23 September 2018 - 08:32

SAN MICHELE. A circa 9 mesi di distanza arriva in tribunale la vicenda di “Ciuffo”, il cagnolino sbranato da tre pitbull davanti agli occhi della padrona. Ora i proprietari dei tre cani sono accusati di uccisione di animale e di lesioni.

 

La vicenda risale al 7 dicembre dello scorso anno a San Michele. La padrona di Ciuffo, assieme al proprio cane tenuto al guinzaglio, stava facendo una passeggiata.Ad un certo punto, però, il cagnolino di appena 3 anni e che pesava meno di 5 chili, è stato attaccato dai pitbull che, secondo quanto ricostruito della vicenda, erano liberi. In un attimo sono piombati addosso a Ciuffo iniziando a morsicarlo. La padrona vedendo quello che stava cadendo, ha cercato di difendere il proprio cane cadendo poi a terra e ferendosi.

 

Il meticcio, ad un certo punto, è riuscito a scappare. La padrona, dopo essersi rialzata, è corsa versa casa e davanti alla parta di entrata ha trovato il suo cagnolino agonizzante. Trasportato immediatamente dal veterinario è morto poco dopo.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 16:59

Una grossa valanga si è staccata sul versante del Dosso di Costalta che dà verso l'Altopiano di Pinè, travolgendo 4 scialpinisti. I due rimasti illesi hanno estratto un compagno, mentre l'altro chiamava i soccorsi. In 2 sono stati elitrasportati all'ospedale per accertamenti

23 January - 16:50

Sono stati tre gli scialpinisti che nel corso di questo pomeriggio sono stati portati in salvo dal soccorso alpino. L'allarme è arrivato alla Centrale unica di emergenza attorno alle 13

23 January - 13:44

L'allerta è scattata intorno alle 12.45 di oggi, sabato 23 gennaio, in zona del Dosso Costalta, parte sud-occidentale del Lagorai tra l’altopiano di Pinè e la val dei Mocheni. Sono in corso le operazioni e le attività di soccorso

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato