Contenuto sponsorizzato

Trento, schiamazzi fuori dal locale. Dopo le proteste dei residenti a processo il titolare

Il titolare del 'Suite Café' di via Suffragio vuole dare battaglia contro il pagamento di una ammenda di circa 300 euro. Avrebbe fatto tutto il possibile per evitare rumori, dai cartelli all'insonorizzazione del locale 

Foto archivio
Pubblicato il - 23 November 2019 - 08:21

TRENTO. Rischia di pagare una ammenda di circa 300 euro per il rumore dei clienti all'esterno del proprio bar. Stiamo parlando del titolare del Suite Cafè in via Suffragio, Alessandro Valentini, che è finito al centro delle proteste di alcuni residenti che hanno lamentato schiamazzi notturni.

 

Un'accusa, questa, che però il titolare del locale ha rimandato al mittente spiegando di aver fatto tutto quello che è possibile per evitare rumore dopo una certa ora, dall'insonorizzazione del locale, i cartelli, all'intervento suo personale all'esterno del bar fino ad arrivare anche a chiedere l'intervento delle forze dell'ordine.

 

Valentini è finito sotto inchiesta per disturbo ed in un primo momento è stato condannato a pagare 300 euro. Il titolare, però, ha deciso di dare battaglia convinto di non avere alcuna colpa ed ha quindi scelto la via del processo considerandosi innocente. La prossima udienza si avrà ora a maggio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 January - 05:01

Un punto appare fermo: la data del 15 febbraio è un po' l'ultima chiamata. L'inverno è compromesso da tempo e siamo già ai tempi supplementari di una stagione mai partita. Un discrimine forte potrebbe poi essere quello della mobilità: "Si deve distinguere tra turismo e servizio alla collettività. Persi circa 30 milioni di euro solo per la società impianti''

25 January - 10:34

"Motivi personali" all'origine della temporanea sostituzione del direttore del Muse, Michele Lanzinger: "Sarò sostituito da Massimo Eder fino al 22 febbraio". Il museo sotto la sua guida è riuscito in questi anni a macinare record su record. La sostituzione momentanea  contenuta in una delibera che vede come relatore il presidente Maurizio Fugatti 

25 January - 09:52

Il fiuto dei cani antidroga è risultato decisivo per il sequestro di diverse decine di grammi di sostanze stupefacenti. I controlli degli agenti della questura si è concentrato su alcuni locali noti per la presenza di soggetti connessi allo spaccio, che alla vista delle forze dell'ordine hanno cercato inutilmente di disfarsi delle dosi di cui erano in possesso

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato