Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, altre 5 persone denunciate nel fine settimana

Scattate a Trento altre 5 denunce per inosservanza del decreto. La polizia municipale, impegnata nei controlli, le ha avanzate nei confronti di 5 persone trovate in giro senza un valido motivo. Il Comune, intanto, ribadisce le norme in vigore, con particolare attenzione alla spesa, per cui sono disponibili servizi a domicilio riservati alle categorie più esposte

Pubblicato il - 16 marzo 2020 - 12:49

TRENTO. Nell'ambito dei controlli sul territorio da parte delle forze dell'ordine per far rispettare i provvedimenti di circolazione ridotta, la polizia municipale di Trento ha denunciato altre 5 persone nel fine settimana. Gli spostamenti, ricorda la polizia locale, sono permessi solamente per esigenze lavorative, sanitarie o per ragioni essenziali, come fare la spesa.

 

Nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 marzo sono state 330 le persone controllate, 5 quelle denunciate ai sensi dell'articolo 650 del codice penale. Controlli sono stati inoltre effettuati su 9 esercizi commerciali, rispetto ai quali non sono state riscontrate violazioni.

 

Come annunciato dal sindaco Alessandro Andreatta e dalla giunta comunale, continua il lavoro dell'Ufficio relazioni con il pubblico, che dalle ore 8 alle ore 20 risponde telefonicamente ai numeri 0461884453, 0461884005 e al numero verde 800017615 o via mail (comurp@comune.trento.it).

 

Varie le richieste sulla possibilità di uscire di casa per attività programmate prima dell'emergenza. L'amministrazione, a riguardo, ha ricordato che gli unici spostamenti da casa consentiti sono quelli per lavoro, motivi di salute o stretta necessità.

 

La spesa, sottolineano, va effettuata da una sola persona nel supermercato o negozio di alimentari più vicino al proprio domicilio. La disposizione vale anche per quanto riguarda il servizio di spesa online, che è opportuno venga effettuata solo nel Comune di residenza. Alcuni esercizi commerciali hanno attivato inoltre il servizio di consegna a domicilio, mentre per anziani e ammalati è al lavoro la rete di solidarietà dei servizi sociali sia a livello provinciale che comunale, grazie alla quale su richiesta le commissioni necessarie vengono svolte da volontari.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 11:55

Dopo le affermazioni di papa Francesco sulle famiglie omosessuali, il mondo cattolico si interroga, tra gli attacchi dei più conservatori e le tante attestazioni di approvazione. Don Marcello Farina: "Parole bellissime. Come cristiani non abbiamo il diritto di imporre agli altri il nostro modo di vivere. La cosa che conta di più è il rispetto per le persone"

24 ottobre - 11:31

Il bilancio resta a 296 morti, mentre i contagi salgono a 6.095 casi da inizio epidemia. Ci sono 102 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 31 quelli nelle strutture, mentre sono 12 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 32 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

24 ottobre - 12:29
L'allerta è scattata intorno a mezzogiorno di oggi, sabato 24 ottobre, lungo la strada statale 45bis della Gardesana. In azione la macchina dei soccorsi
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato