Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, continuano a salire i casi in Veneto. Sono 146 i nuovi positivi, 3 i decessi. Intanto lo Spallanzani valida i test rapidi lanciati dalla Regione

E' un bollettino pesante quello che si registra nelle ultime 24 ore nella Regione Veneto: 146 i nuovi positivi, di cui la maggior parte nella provincia di Treviso (84). 3 i decessi. I casi attuali salgono così a 2081. Intanto esulta il presidente Luca Zaia: "Test rapidi validati dallo Spallanzani. Svolta nello screening, con queste modalità possiamo muoverci come una falange macedone"

Di Davide Leveghi - 24 August 2020 - 18:52

VERONA. 146 nuovi casi e 3 decessi. È questo il pesante bollettino proveniente dalla Regione Veneto, dove nelle ultime 24 ore sono stati rilevati quasi 150 nuovi contagiati, con il picco raggiunto a Treviso, dove i tamponi risultati positivi sono stati 84. I nuovi casi portano così la conta da inizio epidemia a 22134 complessivi, mentre i decessi, con i tre di oggi, salgono a 2107.

 

Se nella giornata di ieri, domenica 23 agosto, non si era infatti registrato alcun decesso (a fronte di 145 nuovi casi), nella giornata di lunedì 24, come detto, le persone positive a Covid-19 decedute sono state ben 3, due delle quali a Venezia, 1 a Vicenza. I numeri dei contagi, invece, vedono in testa la provincia di Treviso con 84 nuovi casi, seguita da quelle di Padova e Verona con 20 e da Venezia con 10.

 

I casi attualmente positivi in Veneto salgono così a 2081, con numeri più alti nelle province di Treviso (730), Padova (309), Venezia (281) e Verona (277) – e i più bassi in quella di Belluno (39). Da inizio epidemia, in assoluto, i numeri maggiori si sono invece registrati nella provincia di Verona, con ben 5504 casi.

 

I ricoverati per Covid-19 in ospedale sono 138, di cui 54 positivi. 5 le persone in terapia intensiva, mentre altre 49 rimangono in area non critica. In tutta la regione le persone sottoposte a misure di quarantena obbligatoria o di isolamento domiciliare sono oltre 6200.

 

Nei giorni scorsi il presidente Luca Zaia, dopo aver inizialmente minimizzato la situazione, si era detto preoccupato per la risalita dei casi. Nondimeno i numeri importanti registrati in questi giorni si sommano alle devastazioni avvenute nella giornata di domenica 23 agosto a causa del maltempo, per cui lo stesso governatore veneto ha dichiarato lo stato d'emergenza in diversi Comuni delle province di Verona, Belluno, Padova e Vicenza. 

 

Sempre sul fronte Coronavirus, soddisfazione è stata espressa per i test rapidi validati dall'Istituto Spallanzani di Roma, lanciati proprio dalla Regione Veneto. “Una svolta che costituisce un importante aiuto sul fronte dello screening – ha affermato Zaia in un post su facebook – era infatti impensabile fare solo i tamponi molecolari classici, perché hanno tempi di processazione impegnativi. Con queste modalità possiamo muoverci come una falange macedone, procedendo con i test rapidi per fare lo screening e poi con il metodo del tampone classico per la validazione dei positivi, e comunque mixando anche le due possibilità”.

 

“Questa opportunità era stata posta all'attenzione nazionale proprio da noi – conclude – ringrazio la dottoressa Maria Rosaria Capobianchi dello Spallanzani e il dottor Roberto Rigoli, coordinatore delle Microbiologie del Veneto, per il lavoro portato avanti. Non dimentichiamo che, quando siamo partiti, c'era a disposizione solo il test coreano, e oggi si trovano sul mercato una decina di aziende, alcune molto importanti, che ci permettono di avere certezza che, sul fronte degli investimenti, si sta muovendo il mondo intero”. I test rapidi si stanno effettuando negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino a Roma, al Marco Polo di Venezia e al Catullo di Verona, oltre che negli ospedali pubblici e nei “drive-in” del Veneto.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 19:36
Trovati 13 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 38 guarigioni. Sono 1.342 i casi attivi sul territorio provinciale
Ambiente
19 aprile - 18:35
L'incontro tra il plantigrado e l'escursionista, documentato da un video pubblicato da quest'ultimo su Facebook, è avvenuto ieri fra i boschi [...]
Cronaca
19 aprile - 19:27
Le ricerche erano cominciate già ieri ma si erano concluse senza esito. Questa mattina il corpo dell'animale è stato trovato purtroppo senza vita
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato