Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Coppola: “C’è troppa confusione sui dati dei trentini positivi, serve maggiore chiarezza”

Coppola solleva dubbi sulle affermazioni del dirigente del Dipartimento salute e politiche sociali Ruscitti e cita l’ex rettore Bassi: “I dati del Trentino sono fortemente condizionati dalla scelta di non confermare con tampone molecolare i positivi antigenici, facendo apparire una situazione molto migliore rispetto a quella reale”

Di T.G. - 16 November 2020 - 19:43

TRENTO. Riprendendo due articoli usciti su Il Dolomiti Lucia Coppola, ha depositato un’interrogazione per cercare di fare chiarezza sui dati dei positivi: Esiste una enorme confusione sui dati reali relativi al numero di trentini colpiti dal Covid-19”, commenta la consigliera provinciale di Futura.

 

Dubbi suffragati anche dall’analisi dell’ex rettore dell'Università di Trento Davide Bassi che sostiene:I dati del Trentino sono fortemente condizionati dalla scelta di non confermare con tampone molecolare i positivi antigenici, facendo apparire una situazione molto migliore rispetto a quella reale”. In altri termini, parafrasa Coppola, l’Apss non sarebbe in grado di seguire con certezza l’andamento dell’infezione da Covid-19”.

 

Parole che stridono con quanto dichiarato dal dirigente del Dipartimento salute e politiche sociali, Giancarlo Ruscitti, che al contrario affermava: “Migliaia di persone sono seguite a domicilio, c’è la Centrale Covid e i numeri verdi. Intendiamo potenziare e rafforzare il personale a disposizione, ma il 99% dei cittadini viene seguito in maniera accurato e puntuale”.

 

Insomma, qualcosa non torna perciò la consigliera ha deciso di presentare un’interrogazione dove si chiede conto, fra le altre cose, di quanti siano i cittadini curati a domicilio, ma anche del numero degli operatori socio-assistenziali e sanitari testati settimanalmente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 January - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 January - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 January - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato