Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, 16 positivi nell'ultima settimana: 3 casi a Mori e 2 a Pellizzano. I casi Comune per Comune

Sono stati registrati 16 nuovi infetti tra domenica 2 e domenica 9 agosto, principalmente in Vallagarina. A Trento ci sono 706 casi da inizio epidemia

Di Luca Andreazza - 09 August 2020 - 19:44

TRENTO. Ci sono 5.617 casi e 470 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 909 tamponi, 2 i test risultati positivi. C'è anche una persona in più in ospedale (Qui articolo).

 

Sono 6 in totale le persone ricoverate nel reparto di malattie infettive degli ospedali trentini, fortunatamente nessuno deve ricorrere alle cure della terapia intensiva.

 

Sono stati registrati 16 nuovi infetti tra domenica 2 e domenica 9 agosto, principalmente in Vallagarina.

 

Sono stati scoperti 4 contagiati a Trento che si porta a 706 casi da inizio epidemia, mentre 3 positivi sono stati localizzati a Mori (51 casi) e Rovereto (267 casi).

 

Ci sono 2 positivi a Pellizzano (62 casi) e un nuovo infetto a Nogaredo (14 casi), Sella Giudicarie (72 casi), Spormaggiore (8 casi) e Villa Lagarina (10 casi).

 

Tassi di contagio. A Pellizzano è stato contagiato il 7,7% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 6,9%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,1%), Canazei (5%), Vermiglio (4,3%) e Mazzin (3,4%), Ledro (3,3%), Canal San Bovo (3%), Predazzo (2,9%), Valdaone e Storo (2,8%), Nomi, SpiazzoCavedago e San Giovanni (2,6%). 

 

E ancora Sella Giudicarie (2,4%), PinzoloGiustino e Caderzone (2,3%), Castello-Molina di FiemmeDrena Soraga (2,2%), Cavedine Arco (2,1%), Cavalese (2%). Il tasso a livello provinciale è di poco superiore all'1%. A Trento si registra 0,59%, Rovereto a 0,65%, Riva del Garda a 0,98% e Pergine a 1,2%.

 

Non sono stati registrati decessi, il totale resta quindi di 470 morti legati a Covid-19 in questa epidemia. A Trento sono state 48 le vittime da inizio emergenza, 34 a Pergine Arco, 31 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 16 a DroMezzolombardo Riva del Garda e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Borgo Chiese Nomi.

 

L'Alto Adige è il secondo territorio italiano dove l'indice di trasmissione è più alto (davanti c'è solo la Sicilia) e il Trentino è terzo (assieme al Veneto). La regione Trentino Alto Adige si conferma essere una di quelle dove il virus sta circolando con maggior preoccupazione in queste settimane in Italia.

 

In particolare la Provincia di Bolzano da giorni sta facendo registrare molti nuovi contagi sparsi su tutto il territorio (il ministero della salute ne ha identificati 46 dal 27 luglio al 2 agosto) con dei focolai legati all'ambito turistico/alberghiero (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
17 aprile - 19:34
Gli attivisti di StopCasteller contro la Giunta Fugatti: “Da mesi la Provincia non diffonde immagini e nasconde deliberatamente aggiornamenti [...]
Cronaca
18 aprile - 09:03
Un'operazione che ha coinvolto 12 province e in tutto sono state sequestrate  5.000 compresse, circa 150 fiale (con altrettante siringhe) e un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato