Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, 64 casi nell'ultima settimana. Ci sono 3 nuovi positivi a San Michele e 2 in Valsugana. I contagi Comune per Comune

Nell'ultima settimana tra lunedì 24 e domenica 30 agosto sono stati registrati 64 casi, la maggior parte dei positivi sono stati registrati negli ultimi 4 giorni tra gli 8 odierni, i 14 nuovi di ieri, i 16 di venerdì e i 15 di giovedì 27 agosto

Di Luca Andreazza - 30 August 2020 - 20:21

TRENTO. Ci sono 5.714 casi e 470 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 1.053 tamponi, 8 i test risultati positivi e 4 persone presentano sintomi (Qui articolo).

 

Sono 4 in totale le persone ricoverate nel reparto di malattie infettive degli ospedali trentini, un paziente deve ricorrere alle cure della terapia intensiva. 

 

Nell'ultima settimana tra lunedì 24 e domenica 30 agosto sono stati registrati 64 casi, la maggior parte dei positivi sono stati registrati negli ultimi 4 giorni tra gli 8 odierni, i 14 nuovi di ieri (Qui articolo), i 16 di venerdì (Qui articolo) e i 15 di giovedì 27 agosto.

 

L'appello delle autorità sanitarie è quello di mantenere alta la guardia e rispettare le regole tra mascherine e distanziamento interpersonale, ma anche di seguire le procedure se si rientra dalla vacanze, soprattutto in luoghi considerati a rischio (Qui articolo).

 

La situazione dei contagi si riflette anche sul calcio provinciale: 7 le partite rinviate nelle scorse ore (Qui articolo), mentre oggi sono saltate anche Molveno Condinese in via precauzionale. C'è un caso sospetto in casa Azzurra e per questo niente gara contro l'Aldeno (altre 5 partite sono state invece spostate a causa del maltempo: Alense-Rovereto; Castel Cimego-Tione; Ozolo Maddalene-Trilacum; Tesino-Audace e Verla-Dolomitica).

 

Nelle ultime 24 ore sono stati scoperti 3 contagiati a Trento che si porta a 730 casi da inizio epidemia e San Michele (22 casi). Un contagiato a Pergine (266 casi) e Caldonazzo (26 casi).

 

Tassi di contagio. A Pellizzano è stato contagiato l'8% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 6,9%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,1%), Canazei (5%), Vermiglio (4,3%) e Mazzin (3,4%), Ledro (3,3%), Canal San Bovo (3%), Predazzo (2,9%), Valdaone e Storo (2,8%), Nomi, SpiazzoCavedago e San Giovanni (2,6%). 

 

E ancora Sella Giudicarie (2,4%), PinzoloDrena e Caderzone (2,3%), Castello-Molina di Fiemme e Soraga (2,2%), Cavedine Arco (2,1%), Cavalese (2%). Il tasso a livello provinciale è di poco superiore all'1%. A Trento si registra 0,5%, Rovereto a 0,67%, Riva del Garda a 0,98% e Pergine a 1,2%.

 

Non sono stati registrati decessi, il totale resta quindi di 470 morti legati a Covid-19 in questa epidemia. A Trento sono state 48 le vittime da inizio emergenza, 34 a Pergine Arco, 31 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 16 a DroMezzolombardo Riva del Garda e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Borgo Chiese Nomi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 aprile - 16:50
Sono stati analizzati 2.123 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 28 casi tra over 60 e 11 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare, ci [...]
Cronaca
20 aprile - 15:50
A Bolzano si attende il prossimo 26 aprile per le riaperture dei locali, ma anche negli spazi interni. Kompastcher: "L'approccio deve essere [...]
Cronaca
20 aprile - 13:31
Nel mirino anche l'ultima delibera della Pat per le aperture all'esterno: "La Giunta ha dato un contentino ridicolo: le temperature nelle [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato