Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, il capoluogo verso i 30 morti dall'inizio dell'epidemia, 45 decessi tra Ledro e Arco. Ci sono 7 nuovi casi a Predazzo

L'aggiornamento di Provincia e Apss: 1.643 in isolamento domiciliare, 311 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 758 persone, 151 nelle case di cura e 15 in strutture intermedie. Sono 306 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 46 in ventilazione semi-invasiva e 80 in ventilazione invasiva. Sono invece 10 i guariti e 263 i guariti clinicamente

Di Luca Andreazza - 05 aprile 2020 - 19:03

TRENTO. Sono 58 i nuovi casi in Trentino, complessivamente sono 3.042 i contagiati dall'inizio della pandemia. Ci sono, purtroppo, 7 vittime per un totale di 217 morti a causa di complicanze legate a Covid-19 sul territorio provinciale (Qui articolo), mentre sono due i trentini di Canal San Bovo deceduti negli ospedali di Feltre e Belluno.

Le vittime sono 3 donne e 4 uomini. Un 83enne di Storo, un 78 di Nomi, un 83enne di Tione e un 66enne di Trento. Una 79enne di Arco, una 87enne di Rovereto e una 71enne di Spiazzo.

 

Sono 26 le vittime con Covid-19 a Trento dall'inizio dell'epidemia, seguita da Ledro a 23 e Arco a 22 morti. Sono 19 a Pergine e 13 a Dro, quindi 8 a Borgo Chiese, 7 a Rovereto e 6 rispettivamente a Pinzolo e Nomi. Seguono Mezzolombardo (5 decessi), Bleggio Superiore, San Giovanni di Fassa, Cavalese, Riva del Garda e Borgo (4 decessi), Canazei, Pieve di Bono-Prezzo, Castello-Molina di Fiemme, Predazzo e Mori (3 decessi).

 

E ancora a oggi sono stati registrati lutti a Campitello di Fassa, Vermiglio, Pellizzano, Storo, Tione, Levico e Peio (2 morti), Soraga, Valdaone, Spiazzo, Brentonico, Tenna, Sella Giudicarie, Comano, Bondone, Moena, Terragnolo, Tesero, Tenno, Porte Rendena, Stenico, Madruzzo, Pieve Tesino, Cles, Mezzocorona, San Lorenzo Dorsino, Fai della Paganella, Cembra-Lisignago, Lavis, Panchià, Predaia, Vallelaghi, Borgo d'Anaunia, Spormaggiore, Lona-LasesAvio e Trambileno (1 decesso). Un uomo della Provincia di Bergamo accolto nelle scorse settimane in Trentino si è spento inoltre recentemente nelle nostre strutture sanitarie.

 

L'aggiornamento di Provincia Apss1.643 in isolamento domiciliare311 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 758 persone151 nelle case di cura 15 in strutture intermedie. Sono 306 i pazienti ricoverati senza ventilazione46 in ventilazione semi-invasiva e 80 in ventilazione invasiva. Sono invece 10 i guariti e 263 i guariti clinicamente

Ci sono 9 nuovi positivi a Trento per un totale di 382 e 7 a Predazzo per 54 casi. Più 4 a Lavis (34 casi), più 3 a Cavalese (52 casi), Arco (259 casi) e Pergine (163 casi). 

 

Altri 2 nuovi contagi a Cles (32 casi), Madruzzo (14 casi), Pomarolo (4 casi), Riva del Garda (96 casi) e Vermiglio (49 casi).

 

Una nuova positività a Baselga di Pinè (12 casi), Caldonazzo (15 casi) e Dro (65 casi), Ledro (135 casi), Levico (86 casi), Mezzolombardo (50 casi) e Nomi (17 casi), Palù del Fersina (2 casi), Pieve di Bono (37 casi), Primiero San Martino di Castrozza (7 casi) e Sant'Orsola (6 casi), Sella Giudicarie (25 casi) e Telve (7 casi).  

Tassi di contagio. Sono 5 i Comuni già attenzionati per l'alto numero di casi in rapporto alla popolazione: Vermiglio (2,7%), Canazei (3,5%) e Campitello di Fassa (3,3%). E ancora Borgo Chiese (3,4%) e Pieve di Bono-Prezzo al 2,6% (Qui articolo).

 

Numeri alti anche a Massimeno (2,9%), Ledro (2,6%), Pellizzano (2,1%), Bleggio Superiore (2%), Drena (1,9%), Pinzolo e San Giovanni di Fassa (1,6%), Castello-Molina di Fiemme, Mazzin e Soraga (1,5%). Situazioni che riguardano zone a vocazione turistica oppure perché il virus è riuscito a entrare nelle Rsa oppure case di cura.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 19:23

Asili nido aperti dall’8 giugno? Il comune di Trento e i sindacati avvertono: “Apertura solo con linee guida chiare e coinvolgendo genitori e insegnanti, no alle fughe in avanti”. L'assessora: “Al momento, disponendo solo di un documento provvisorio, non ci sono le condizioni per garantire la riapertura”

27 maggio - 20:52

In quanto presidi della montagna i rifugi avranno l’obbligo di apertura dal 20 giugno al 20 settembre. Quindi sarà dovere essere aperti, per garantire fruibilità al sistema turistico. Il vademecum informativo che permette di disciplinare l'accesso ai rifugi questa estate e che rappresenta la garanzia di sicurezza per escursionisti ed operatori

27 maggio - 19:23

Sono 7 i nuovi positivi a coronavirus, 2 sono stati registrati nelle case di riposo, mentre non ci sono minorenni. Ci sono 5.419 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato