Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, sanificazione di piazze, strade e marciapiedi: nel bellunese in campo i mezzi agricoli con la varechina

Per garantire la piena sicurezza durante l’operazione, i mezzi agricoli saranno “scortati” da un’auto della Polizia Locale e da un’altra della Protezione Civile

Pubblicato il - 27 marzo 2020 - 13:49

BELLUNO. È partita quest'oggi la sanificazione di piazze, strade e marciapiedi coordinata dalla Provincia di Belluno.

 

Ad intervenire sono stati i mezzi agricoli messi a disposizione da Coldiretti, Confagricoltura e Cia, con il nebulizzatore.

 

L'operazione è stata messa in campo per contenere il rischio di contagio del coronavirus e sarà effettuata in tutti i comuni.

“Abbiamo testato la modalità di intervento a Limana - spiega il consigliere provinciale Massimo Bortoluzzi -. Con uno dei mezzi messi a disposizione dalle associazioni agricole abbiamo provveduto a sanificare il centro del paese e le zone di maggiore afflusso, davanti ai supermercati e ai negozi di generi di prima necessità. La verifica è andata a buon fine; adesso possiamo procedere in tutto il resto del territorio provinciale. I Comuni ci faranno sapere zone e modi di intervento”.

 

La sostanza utilizzata per disinfettare i luoghi di afflusso delle persone è l’ipoclorito di sodio (la comune varechina).

 

“In questo modo, è possibile garantire una sanificazione approfondita evitando al contempo il dilavamento dell’ipoclorito di sodio, quindi senza inquinamento” sottolinea il consigliere Bortoluzzi. “Per le aree più piccole – prosegue il consigliere - penso ad esempio alle isole ecologiche, stiamo aspettando che i Comuni ci facciano sapere se agiranno in maniera autonoma. Altrimenti, abbiamo le squadre di antincendio boschivo della Protezione Civile pronte a intervenire”.

Per garantire la piena sicurezza durante l’operazione, i mezzi agricoli saranno “scortati” da un’auto della Polizia Locale e da un’altra della Protezione Civile.

“Ringraziamo gli agricoltori e le associazioni che si sono messe a disposizione in un momento non facile per il nostro territorio, al pari dei volontari di Protezione Civile - conclude il consigliere Bortoluzzi -. Speriamo che l’emergenza sanitaria passi presto. Intanto rivolgo un appello ai cittadini bellunesi: state a casa, abbiamo bisogno anche della vostra collaborazione”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

26 ottobre - 17:59

Sono stati analizzati 983 tamponi, 113 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi sale a 11,5%. A fronte di un leggero aumento rispetto a ieri dei 104 casi in valore assoluto (5,7%), il dato percentuale è praticamente raddoppiato. Sono 10 le persone in più in ospedale per Covid-19

26 ottobre - 18:35

L'ordinanza della Provincia contiene indicazioni in occasione delle festività "Tutti i santi" e "Commemorazione dei defunti". L'Azienda provinciale per i servizi sanitari chiede di mantenere alta l'attenzione. Nel testo: "I Comuni devono garantire un presidio da parte della polizia locale, al fine di garantire il rispetto delle norme generali di prevenzione"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato