Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, via libera al rientro dei 30 studenti trentini bloccati in Irlanda e Gran Bretagna: “Potremmo riabbracciarli nel fine settimana”

Parrebbe essersi risolta positivamente la trafila burocratica e organizzativa per far rientrare 30 giovani studenti dal Regno Unito. La regione però avverte: “Procurarsi mascherina e guanti prima della partenza”

Pubblicato il - 25 marzo 2020 - 17:26

TRENTO. Ne avevamo dato notizia giusto questa mattina, 25 marzo, quando il consigliere provinciale Filippo Degasperi aveva persino depositato un’interrogazione per conoscere le sorti di una ventina di alunni rimasti bloccati nel Regno Unito, dopo che il premier britannico Boris Johnson aveva deciso di chiudere tutte le scuole del paese e cancellare i voli.

 

“Rientreranno tra domani e sabato 30 studenti regionali che stavano trascorrendo il quarto anno di studio all'estero con le borse di studio della Regione” fa sapere Giorgio Leonardi, assessore regionale per l’integrazione europea.

 

Infatti, sono ancora 57 gli studenti del Trentino-Alto Adige che attualmente si trovano in altri paesi europei con una borsa di studio della Regione, per lo più in Inghilterra ed in Irlanda. In questi giorni gli uffici regionali, tra le notevoli difficoltà legate alle chiusure delle frontiere ed alle limitazioni della circolazione anche all'interno dell'Unione Europea, si sono attivati per assicurare un rapido rientro degli studenti.

 

Va sottolineato che non tutte le famiglie dei giovani, alcuni di questi minorenni, hanno aderito all'iniziativa di rientro e quindi nei prossimi giorni è previsto il ritorno in regione di 30 studenti. Nel dettaglio 7 giovani rientreranno domani, giovedì 26 marzo, con un volo da Dublino a Roma ed altri 23 studenti partiranno da Londra per Roma sabato 28 marzo.

 

“In entrambi i casi – scrive la Regione – è previsto il trasferimento dalla capitale in regione grazie ad un pullman in grado di garantire le norme di sicurezza previste dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri”.

 

A questo proposito l’assessore regionale competente, Giorgio Leonardi, ha voluto rassicurare i genitori degli studenti in merito all'impegno della Regione per il rimpatrio dei loro figli e, al contempo, esprime il proprio ringraziamento agli uffici regionali competenti, guidati dal segretario generale, Michael Mayr, che in questi giorni hanno lavorato nell'organizzazione e gestione del rientro degli studenti del quarto anno in totale sicurezza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 marzo - 19:21

Le vittime sono 8 donne e 10 uomini. Sono 7 i decessi avvenuti nelle Rsa. L'età media è di 87 anni. Sono 2.340 i positivi per coronavirus in Trentino, 104 casi e ci sono, purtroppo, 18 nuovi decessi. Complessivamente le vittime per complicanze legate a Covid-19 sul territorio salgono a 120 per un totale di 184 morti a livello regionale

28 marzo - 18:33

Se n’è andato alla soglia della sua 87esima vendemmia. Un cultore della tradizione, viticola anzitutto. Curava i suoi vigneti con ritmi ancestrali, usando legare le viti con le ‘strope’, per rispettare l’habitat, per non disperdere la gestualità rurale e pure per non inquinare con qualche legaccio sintetico

28 marzo - 17:57

Sono 2.340 i trentini positivi a Covid-19. L'aggiornamento di Provincia e Azienda provinciale per i servizi sanitari riporta 104 nuovi contagi sul territorio provinciale. Fugatti: "Le notizie sui decessi sono drammatiche ma il trend sembra stabilizzarsi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato