Contenuto sponsorizzato

Il dipartimento diventa della Conosc(i)enza: Bisesti assessore a Istruzione, Università e Cultura da poche ore infila già la prima gaffe

Per molti inadeguato per ricoprire un ruolo così importante oggi, a poche ore dalla sua nomina, sbaglia un post in maniera clamorosa facendo un errore da terza elementare. E c'è già chi si preoccupa

Di Luca Pianesi - 14 novembre 2018 - 11:11

TRENTO. Si parte subito col botto. Il neo assessore all'Istruzione, Cultura e Università Mirko Bisesti inaugura il suo percorso alla guida del mondo della cultura provinciale con un errore da terza elementare: "Appena conclusa la mia visita al Dipartimento Conoscienza. Abbiamo affrontato vari argomenti che interessano i nostri giovani nella loro formazione". Dunque la conoscenza diventa conoscienza e sono subito risate. Il suo post di questa mattina infatti conteneva un errore di quelli da rigone rosso e insufficienza immediata a scuola.

 

Pochi minuti per ricevere i primi commenti di presa in giro e poi la correzione da Conoscienza a Conoscenza ma ci sono gli screenshot che parlano per lui e le paure di molti che si materializzano con il primo post da assessore all'Istruzione: sarà all'altezza? Come si confronterà con docenti universitari, figure di primo piano della cultura internazionale, professori e maestri di scuola.

 

 

E poi quelle delega alla ''promozione della pace'' cosa significa? E' appropriata per un giovane che pochi mesi fa si presentava sotto la sede del Pd con una scatola di uova per attaccarli. Quello per il segretario provinciale era un modo per stemperare i toni. Speriamo che questo non sia il modus operandi per promuovere la pace. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 06:01

Il segretario organizzativo della Dc del Trentino Andrea Brocoli, che negli scorsi giorni è sceso in campo per sostenere Marcello Carli come candidato sindaco, ha due pagine Instagram e una pagina Facebook che, per usare un eufemismo, sarebbero piaciute poco alla Dc di un tempo. Un mix esplosivo tra donne in palestra, satiri, criminali nazisti, esoterismo, Degasperi, Scudi Crociati e politici di casa nostra

30 maggio - 18:41

La condanna della Lega Abolizione Caccia e il Wwf Alto Adige: "Questi cacciatori si pongono in diretta competizione con i predatori selvatici, ma, mentre questo rientra nel perfetto disegno naturale, il predatore cacciatore armato è un immane elemento di disturbo e squilibrio. Si tratta di un “alto” livello di rapporto con la natura: di rapina, come un cavernicolo della notte dei tempi ma senza averne le necessità"

31 maggio - 10:07

Intorno alle 8 un masso è caduto in mezzo alla strada statale 240 della “Maza”. Il sindaco Morandi: “La carreggiata rimarrà chiusa ancora per un paio d'ore per svolgere gli accertamenti del caso”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato