Contenuto sponsorizzato

Marion Le Pen fa la foto con Bisesti. Ghezzi: ''Affidereste l'Europa a questi sovranistelli?''. La replica: ''Lui è per l'Europa delle elité''

In un post su Facebook il leader di Futura ironizza sulla foto opportunity scattata tra il segretario della Lega e la nipote di Marie Le Pen. Ma Bisesti: "Io europeista ma per una Europa dei Popoli. Quella attuale ha calpestato i valori della solidarietà"

Pubblicato il - 09 ottobre 2018 - 16:45

TRENTO. A commento dell'articolo di giornale che dà notizia dell'arrivo a Trento di Marion Le Pen, nipote di Marie, in sostegno alla lega, con tanto di foto che ritrae la giovane politica francese con il giovane segretario della Lega Mirko Bisesti, il leader di Futura Paolo Ghezzi posta su Facebook queste parole sarcastiche: "Giovani, sono giovani. Belli, sono belli. Vogliono l'Europa delle Nazioni (prima gli italiani! prima i francesi!) e non l'Europa casa comune. Giovani, son giovani. E belli. Ma affidereste il Trentino (e l'Europa!) a questi destrorsi nazionalistelli?".

 

A breve giro arriva il comunicato stampa di Bisesti che stigmatizza le parole di Ghezzi. "Afferma che Marion Maréchal-Le Pen e io non siamo veri europeisti. Un clamoroso autogol da parte di chi indirettamente sostiene l’Europa delle elité", scrive Bisesti. E aggiunge: "Affermare che io non sono europeista, io che, per 8 anni ho lavorato a Bruxelles con Matteo Salvini, conosco i pregi e i limiti dell’Europa".

 

"Nel corso del nostro incontro a Trento io e Marion Maréchal abbiamo concordato su come questa Unione europea abbia calpestato i valori della solidarietà, quella solidarietà che tanto propone Ghezzi, ma che nei fatti i  cittadini trentini che incontro quotidianamente non percepiscono". 

 

"Vedo ogni giorno demonizzare le idee della Lega e dei così detti sovranisti - afferma il segretario leghista - ma voglio porre una domanda a chi ci demonizza: cosa hanno fatto in tutti questi anni le forze di sinistra? Dove erano quando i lavoratori perdevano i posto di lavoro a favore delle banche? Dove erano le persone che oggi Ghezzi sostiene quando veniva approvata la legge Fornero?".

 

"Le cure europee, a partire da una maggior recessione e indebitamento, hanno minato pesantemente la nostra Unione europea e il Trentino. I sovranisti vogliono con il voto del prossimo maggio ridar slancio a quel sogno che dovrebbe essere l’Europa dei Popoli. Un Trentino protagonista a Bruxelles - conclude Bisesti - ma non succube di banche e lobby".

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 24 settembre 2022
Telegiornale
24 set 2022 - ore 21:22
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
24 settembre - 19:13
Una lettera per chiedere maggiori controlli contro le speculazione sugli alpeggi è stata consegnata all’assessora Zanotelli, i pastori [...]
Economia
24 settembre - 19:20
Al teatro Sociale di Trento i maggiori esponenti del movimento calcistico a livello italiano hanno cercato di rispondere alle questioni più [...]
Cronaca
24 settembre - 18:22
In Veneto, fino alla fine di settembre, è stata sospesa la caccia per diverse specie di uccelli migratori, inoltre sarà vietato l’utilizzo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato