Contenuto sponsorizzato

Bufera sull'Apt, i 5 stelle: ''Intervengano Anac e Corte dei conti. Solidarietà a Maestranzi: azienda intimidatoria e basta mettere a disposizione le carte per tutelarsi''

Non si placa la bufera sull'Apt del capoluogo. Dopo l'ordine del giorno Bozzarelli-Scalfi e la relazione di Dario Maestranzi, presentata nel corso della commissione vigilanza di martedì 28 maggio, il Movimento 5 stelle prende posizione e interroga il sindaco, Alessandra Andreatta: "Verifiche formali e legali nelle sedi opportune e bloccare eventuali finanziamenti fino a quando non ci sarà chiarezza e trasparenza"

Di Luca Andreazza - 30 maggio 2019 - 23:04

TRENTO. "Quanto segnalato è degno di verifica da parte di Anac e Corte dei conti, anzi sarebbe anche doveroso congelare ogni possibile elargizione da parte del Comune all'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi fino agli opportuni approfondimenti e chiarimenti", non ci girano tanto intorno Andrea Maschio, Paolo Negroni e Marco Santini, consiglieri comunali del Movimento 5 stelle

 

Non si placa la bufera sull'Apt del capoluogo. Dopo l'ordine del giorno Bozzarelli-Scalfi (Qui articolo) e la relazione di Dario Maestranzi, presentata nel corso della commissione vigilanza di martedì 28 maggio (Qui articolo), il Movimento 5 stelle prende posizione e interroga il sindaco, Alessandra Andreatta, in materia Azienda per il turismo.

 

Un'Apt che fa quadrato e rimanda al mittente le critiche (Qui articolo), ma che ora si trova anche i pentastellati a chiedere chiarezza e trasparenza sulle criticità rilevate nella durissima lettera del consigliere comunale e delegato al Bondone in quota Patt.

 

Non solo, i consiglieri del Movimento 5 stelle esprimono piena solidarietà a Maestranzi. "Dopo le considerazioni espresse nel corso della seduta monotematica sul Bondone - spiegano Maschio, Negroni e Santini - abbiamo formalmente richiesto una relazione giustificativa al consigliere, già membro del consiglio d'amministrazione dell'Azienda stessa, il quale esprimeva preoccupazioni per eventuali irregolarità".

 

E il Movimento 5 stelle mette nel mirino il consiglio d'amministrazione dell'Apt dopo la nota rilasciata nella serata di ieri, mercoledì 29 maggio. "La relazione e le commissioni sono state state riprese dai giornali, come è normale. Dispiace invece - proseguono i consiglieri comunali - vedere come il consiglio d'amministrazione voglia addossare al consigliere l'intenzione di strumentalizzare polemiche politiche contro l'Azienda. E considerare ostinato un membro del Cda che chiede chiarezza e trasparenza sembra più un complimento che una critica: la tutela di un'azienda si esprime mettendo a disposizione le carte richieste".

 

Insomma, la reazione dell'Azienda per il turismo non piace ai pentastellati. "E l'intimidazione di rivolgersi ad un avvocato - evidenziano - è ancora più preoccupante perché vuole far capire che un consigliere comunale e ancor più un membro del cda non di debba mai mettersi contro le scelte degli altri. Riteniamo inoltre che quanto relazionato sia degno di verifica da parte di Anac e Corte dei conti".

 

A quel punto il Movimento 5 stelle chiede anche una presa di posizione del primo cittadino, chiamato a entrare nel merito della durissima relazione di Maestranzi alla prossima commissione vigilanza in agenda, salvo spostamenti, per martedì 11 giugno. "Dovrebbe stigmatizzare l'atteggiamento dell'Apt nei confronti di un consigliere che nulla ha fatto - concludono Maschio, Negroni e Santini - se non quanto gli è stato richiesta in aula e commissione, ma anche se non ritenga che quanto relazionato sia degno di verifiche formali e legali nelle sedi opportune. Questo oltre a bloccare eventuali finanziamenti fino a quando non ci sarà chiarezza e trasparenza".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 19:52
Trovati 36 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 113 guarigioni. Sono 689 i casi attivi sul [...]
Cronaca
18 maggio - 21:40
L'allerta è scattata lungo la MeBo in direzione nord all'altezza dell'uscita per Terlano. In azione la macchina dei soccorsi, due le persone [...]
Politica
18 maggio - 17:18
C'è da evidenziare che i numeri rispetto al capoluogo sono molto diversi: 998 domande a Trento tra ottobre 2020 e aprile 2021, mentre a Rovereto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato