Contenuto sponsorizzato

Degasperi contro la nomina di Cancelleri al Mit: ''Come nella migliore tradizione per gli amici le regole si adattano, per gli altri si applicano''

Il consigliere provinciale del Movimento 5 Stelle su Facebook fa un post dove recupera un testo del Blog di Grillo del 2012 dove si ribadiva l'importanza di rispettare l'impegno preso con i propri elettori dopo un voto. Il fedelissimo di Di Maio, invece, eletto alla Regione Sicilia due anni fa ha lasciato il suo ruolo per diventare viceministro

Di Luca Pianesi - 14 settembre 2019 - 20:43

ROMA. Tempo un giorno ed è arrivata la firma sulle dimissioni ma il caso di Giancarlo Cancelleri sicuramente rompe un altro dei grandi tabù del Movimento 5 Stelle d'antan e il consigliere provinciale Filippo Degasperi non ha potuto non sottolinearlo con un post su Facebook che si conclude così: ''Come nella migliore tradizione per gli amici le regole si adattano, per gli altri si applicano''.

 

A cosa si riferisca Degasperi lo spiega lui stesso nella parte iniziale del post citando un testo del 24 novembre 2012 tratto dal Blog di Grillo dal titolo ''Il trampolino di Renzi'' che così cominciava: ''Chiunque sia eletto a una carica pubblica la deve onorare fino in fondo. Non può usarla come trampolino di lancio per una posizione più importante e poi un’altra ancora, come in un domino del perfetto carrierista politico. Questo va vietato per legge. Ti fai eleggere sindaco? Fai il sindaco! Ti fai eleggere europarlamentare? Fai l’europarlamentare!''.

 


 

 Eppure venerdì è successo qualcosa che avrebbe scardinato questo principio, più o meno sacro, nel panorama grillino: Giancarlo Cancellieri, fedelissimo di Luigi Di Maio, candidato governatore alla Regione Sicilia prima nel 2012 e poi nel 2017 eletto in Regione e fino a pochi giorni fa vicepresidente dell'Assemblea Regionale Siciliana è stato nominato viceministro ai Trasporti nel governo Conte. Degasperi sui social ha così commentato: ''Fino a oggi pensavo fosse un principio ancora vigente. Poi scopro che un consigliere regionale siciliano in carica è stato nominato viceministro. Come nella migliore tradizione per gli amici le regole si adattano, per gli altri si applicano''.

 

Ed effettivamente in molti hanno ''sperato'' che Cancellieri ringraziasse e rifiutasse l'incarico caduto dall'alto di viceministro per rispettare l'impegno preso con i suoi elettori in Sicilia. Così non è andata. Parafrasando la mitica frase de L'Ultima minaccia pronunciata al telefono da Humphrey Bogart-Ed Hutcheson: è la politica, bellezza! 

 


 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 giugno - 18:46
Fra i quattro nuovi casi due riguardano persone comprese nella fascia fra i 60 ed i 69 anni. Il rapporto contagi tamponi si attesta allo 0,26%
Politica
24 giugno - 19:27
Per discutere del tema dei grandi carnivori Fugatti si è recato a Roma, al Ministero dell’Interno. L’Oipa: “Senz’altro anche la ministra [...]
Cronaca
24 giugno - 16:15
Il match di ieri sera tra Germania e Ungheria è finito in pareggio sul 2 a 2: per festeggiare il suo goal Goretzka ha esultato facendo il gesto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato