Contenuto sponsorizzato

M49-Papillon, il ministro Costa: ''L'orso in Alto Adige? Una buona notizia, ma se Bolzano non mette a rischio la sua vita''

M49-Papillon si sposta sul limitare del confine tra Trentino e Alto Adige. Il ministro: "Mi aspetto un sano rapporto cordiale e istituzionale con il presidente Kompatscher: invito la provincia di Bolzano a non creare allarmismi controproducenti. Lasciamo parlare i tecnici e non le suggestioni. Rinnovo il mio appello: non ammazzatelo"

Di Luca Andreazza - 20 agosto 2019 - 13:10

TRENTO. "Leggo che Papillon, cioè l'orso M49, si sia allontanato dalla provincia di Trento dove su di lui c'è un'ordinanza di cattura e abbattimento e si stia dirigendo in quella di Bolzano. Questa è una buona notizia se l'amministrazione altoatesina non metterà a rischio la sua vita", così il ministro Sergio Costa sugli spostamenti del plantigrado che ora si aggira sul limitare del confine tra Trentino e Alto Adige nella zona di passo Lavazè.

 

"Innanzitutto dobbiamo avere la certezza che l'orso di cui parlano sia proprio M49. Poi - aggiunge il ministro - invito la provincia di Bolzano a non creare allarmismi controproducenti. Mi aspetto - continua - in un sano rapporto cordiale e istituzionale, di ricevere presto notizie dal presidente Arno Kompatscher per attivare Ispra che è sempre pronta ad affiancare il territorio con tutta la sua competenza e disponibilità".

 

Dopo un mese dalla fuga del Casteller, l'orso si è reso protagonista dei primi danni, un'apicultura sul versante trentino e un vitello su quello altoatesino, mentre anche la Provincia di Bolzano si appresta a emanare un'ordinanza di cattura per M49-Papillon, l'assessore Arnold Schuler ha spiegato che ricalcherà quella di Trento (Qui articolo). Pronta la reazione del ministro

 

"Invito - conclude Costa - a non emettere ordinanze che mettano in pericolo la vita di Papillon. Lasciamo parlare i tecnici e non le suggestioni. Rinnovo il mio appello: non ammazzatelo".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 16:50

Zanetti è stato ritenuto “colpevole” di aver espresso solidarietà alla senatrice, recentemente passata da Forza Italia al nuovo gruppo fondato da Matteo Renzi, ma lui sottolinea: “Per capire serve cultura politica, c'è chi ce l'ha e chi no, per i secondi il silenzio è d'oro”

22 settembre - 14:57

Nelle sole due serate si sono superate le 22mila presenze. Alta la partecipazione anche a Poplar Cult nella fascia pomeridiana. Presenti persone di tutte le età e moltissime famiglie. Bocchio: "E' andato tutto bene e il successo di quest'anno dimostra un consolidamento del festival anche grazie al rapporto con le istituzioni". L'evento è stato seguito da Euregio Group che lo ha raccontato attraverso il Dolomiti, Radio Nbc, Radio Italia Anni 60 e Trentino Tv

22 settembre - 17:08

Poche ore fa il lancio su Facebook ed è subito partito il tam-tam della rete. C'è mistero sulla trama: dovrebbe trattarsi di una serie drammatica e dai risvolti sovrannaturali. Head writer è Ezio Abbate sceneggiatore di Suburra la Serie 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato