Contenuto sponsorizzato

Elezioni comunali, Agire verso la convergenza su Carli: ''Effetto novità non più sufficiente: indispensabili competenza, lavoro di squadra e entusiasmo''

Le strade tra Carli e Agire potrebbero presto incrociarsi. Dopo essere uscito allo scoperto nelle scorse settimane, il noto imprenditore nelle scorse ore ha diramato una lettera aperta alla cittadinanza per trovare convergenze e possibili alleati nella corsa a palazzo Thun, mentre il movimento di Claudio Cia è reduce dalla rottura con Alessandro Baracetti e la coalizione guidata dalla Lega

Di L.A. - 28 maggio 2020 - 15:50

TRENTO. "La disponibilità di Marcello Carli di avviare un progetto di stampo civico e autonomista per le elezioni comunali è interessante", queste le parole di Mauro Corazza, coordinatore territoriale di Agire per la città di Trento, che aggiunge: "In particolare ci riconosciamo nell’assoluta necessità di raccogliere le migliori energie sociali e economiche per destare il capoluogo da decenni di torpore, lasciando da parte l’autoreferenzialità".

 

Le strade tra Carli e Agire potrebbero presto incrociarsi. Dopo essere uscito allo scoperto nelle scorse settimane (Qui articolo), il noto imprenditore nelle scorse ore ha diramato una lettera aperta alla cittadinanza per trovare convergenze e possibili alleati nella corsa a palazzo Thun (Qui articolo), mentre il movimento di Claudio Cia è reduce dalla rottura con Alessandro Baracetti e la coalizione guidata dalla Lega (Qui articolo). 

 

Una coalizione che governa la Provincia che vede qualche pezzo guardare in altre direzioni, la maggioranza non sembra a rischio, anche se Progetto Trentino appoggia "Si può fare" di Silvia Zanetti, mentre Agire allaccia rapporti con Carli in vista della tornata elettorale per il capoluogo. 

 

"La città ha più che mai bisogno di spirito di iniziativa e propositività - dice Corazza - il lavoro portato avanti dal movimento verrà integrato con le proposte per rispondere alle nuove esigenze e preoccupazioni dei cittadini, nate a seguito dell’emergenza Covid-19. Questo senza mai dimenticare le sollecitazioni e problematiche raccolte nel corso del nostro tour nelle 12 circoscrizioni del capoluogo. Criticità che sono ancora attuali a fronte dell’immobilismo dell’attuale amministrazione".

 

Inizia a prendere forma una ulteriore proposta tra Franco Ianeselli (centrosinistra e Patt), Alessandro Baracetti (Lega), Filippo Degasperi (Onda civica), Silvia Zanetti (Si può fare) e Carmen Martini (Movimento 5 stelle). "Davanti a una crisi che in piccolo o in grande ha segnato tutti - aggiunge Corazza - è evidente come non sia più sufficiente l’effetto novità, ma si rendano indispensabili competenza, lavoro di squadra e entusiasmo".

 

Da qui l'intenzione di Agire di sedersi intorno al tavolo l'ex presidente di Ucid. "Una proposta interessante - conclude Corazza - quella di avviare un progetto di stampo civico, non esclusivo, e autonomista per le elezioni comunali di Trento: un’iniziativa che allarga gli orizzonti politici per arricchire il dibattito sui temi per la città. E' con questo spirito, quello di chi si vuole impegnare per rendere migliore la propria comunità, convinti del valore della pluralità delle idee, che una delegazione del coordinamento di Agire nei prossimi giorni incontrerà Marcello Carli per conoscere la visione che ha della Trento dei prossimi decenni. Dalla predisposizione a guardare al futuro e dalla disponibilità a ragionare insieme sui problemi, priorità e soluzioni, valuteremo la possibilità di una futura collaborazione che tenga presente i bisogni dei cittadini e i nostri progetti per dare loro una risposta".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 15:00

E' successo poco prima di mezzanotte, sul posto  una volante della squadra mobile e la polizia locale. Due denunce 

16 luglio - 09:57

Il Giro del Lago di Resia, una delle manifestazioni sportive non competitive più grandi e importanti dell'Alto Adige, si terrà sabato 18 luglio 2020 con delle modalità tutte speciali. Per rispettare le norme di sicurezza contro la diffusione del virus, infatti, gli orari di partenza saranno decisi dai partecipanti sulla base di una stima del proprio tempo di percorrenza, mentre i pettorali conterranno un chip per cronometrare

16 luglio - 15:13

Ai volontari della Protezione Civile e agli altri eroi dell’emergenza Covid-19 saranno dedicate le musiche di Ennio Morricone che riempiranno "Il Bosco degli Artisti" a Falcade. Un viaggio tra colonne sonore e brani tratti dai film Nuovo Cinema Paradiso, The Mission, La leggenda del Pianista sull'oceano, C'era una volta in America, C’era una volta il west, Per un pugno di dollari

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato