Contenuto sponsorizzato

Regionali in Veneto, Lorenzoni positivo al Covid. Zaia: "Solidarietà, rinuncio agli spazi televisivi in campagna", la replica: "Grazie, ma facciamo i confronti da remoto"

Alla notizia del tampone positivo del candidato di centrosinistra per la Regione Veneto, Zaia si è proposto di rinunciare ai suoi spazi televisivi in programma. Lorenzoni: "Poiché sto bene, auspico che non solo ci siano gli spazi televisivi ma magari anche qualche confronto diretto con collegamento a distanza così da consentire a tutti di farsi un’idea visto che, sino ad oggi, hanno sentito soltanto una voce"

Di Lucia Brunello - 05 settembre 2020 - 11:04

VENEZIA. "Sono risultato positivo al tampone fatto questa mattina", è quanto ha comunicato il candidato di centrosinistra del Veneto Arturo Lorenzoni, nella giornata di ieri, venerdì 4 settembre. "Sto bene, continuerò la campagna elettorale da casa in autoisolamento, con incontri in teleconferenza. Siate cauti, con tutte le precauzioni, usate sempre la mascherina, ché questo virus è maledetto".

 

Un imprevisto che va a porsi tra la campagna elettorale del candidato e la data delle elezioni, prevista per il 20 e 21 settembre, ossia tra sole due settimane. In risposta a questa notizia, si è espresso il candidato "antagonista", Luca Zaia, attuale governatore del Veneto: "Oltre la campagna elettorale e la politica esiste la vita reale. Per cui esprimo all'uomo Arturo Lorenzoni la mia vicinanza e gli auguri di una pronta guarigione".

 

"Visto che il piano di sanità pubblica prevede l'isolamento fiduciario della personale positiva - continua Zaia - e quindi determina una oggettiva impossibilità mi sembra il minimo annunciare che rinuncio a tutti gli spazi televisivi che la campagna elettorale prevedeva per me".

 

A questo è seguita la replica di Lorenzoni in una sua nota: "Ringrazio Luca Zaia per la solidarietà e per il buon gesto di rinunciare agli spazi televisivi previsti per questi ultimi giorni di campagna elettorale. Ciononostante, come detto, la mia campagna elettorale non si ferma e le nuove tecnologie consentono di potermi collegare da casa. Poiché sto molto bene, dunque, auspico che non solo ci siano gli spazi televisivi ma magari anche qualche confronto diretto così da consentire a tutti di farsi un’idea visto che, sino ad oggi, hanno sentito soltanto una voce".

 

"Siamo nel 2020- continua - i mezzi tecnologici consentono senza alcuna difficoltà collegamenti da remoto. Durante il lockdown milioni di italiani hanno lavorato, studiato e svolto attività molto complesse di, dalle proprie abitazioni. Sono certo che riusciremo a organizzare delle interviste televisive in collegamento a distanza".

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 11:18

Calano i ricoveri nei normali reparti dell'ospedale e in terapia intensiva. Il rapporto contagi/tamponi si attesta intorno al 10%. Sono stati trovati 90 positivi con il test antigenico

04 dicembre - 11:39

L’autista del camion-cisterna è stato denunciato per contrabbando a bordo aveva un carico da 26mila tonnellate di olio lubrificante che stava per entrare in Italia illegalmente, per un’evasione imposta specifica di 20mila euro

04 dicembre - 08:50

In questi mesi di emergenza sono già state diverse le situazioni che presentano similitudini nel modo di agire della Giunta provinciale. Si guarda il momento senza un'idea di pianificazione futura di quanto fare oggi per ripartire di slancio domani

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato