Contenuto sponsorizzato

Elezioni, quorum superato e manca solo l'ufficialità per Cimarolli per diventare sindaca di Bondone-Baitoni. Seggi chiusi a Brentonico, Nogaredo e Terragnolo

L'affluenza media provinciale poco sotto il 60%. Corsa a quattro a Brentonico (dove ci può essere il turno di ballottaggio) e Terragnolo, mentre sono due i candidati sindaco a Nogaredo

Di Luca Andreazza - 10 October 2021 - 21:43

TRENTO. Quorum abbondantemente superato per Chiara Cimarolli e "Per tutti noi", l'unica lista in corsa alle elezioni amministrative 2021 a Bondone-Baitoni (Qui articolo). 

 

Raggiunto il 50% dell'affluenza già nella rilevazione delle 17 di oggi, domenica 10 ottobre, il dato a seggi chiusi si porta a 65,8%, cioè 383 cittadini che hanno espresso una preferenza su 582 aventi diritto.

 

Assessora uscente prima della gestione commissariale di Carlo Bertini, già sindaco di Cimego, Cimarolli si appresta quindi a diventare sindaca di Bondone-Baitoni. Manca solo l'ufficialità che arriverà a conclusione dello spoglio, deve risultare valido il 50% più una delle schede inserite nell'urna.

 

Aggiornamento: sono 382 su 383 le schede valide. A comporre il consiglio comunale Patrick Lorenzi (il più votato con 109 voti), Rosanna Cimarolli, Maurizio Cigalotti, Alex Zaninelli, Francesca Zaninelli, Alessia Tolettini, Erica Foti, Giacomo Valerio, Mirko Cimarolli, Redento Cimarolli e Gaia Colombo.

 

A Brentonico, invece, l'affluenza si è chiusa a 59,9% degli aventi diritto. L'assessora uscente Alessandra Astolfi per la coalizione "Officina civica", "Il bene in comune" e "Naturalmente Brentonico"; Dante Dossi di "Insieme si può", lista di estrazione Pd con esponenti di PattUpt e società civile; Imerio Lorenzini della civica "Il Faggio" e Massimo Raffaelli per il centrodestra con la lista civica d'ispirazione leghista "Nuova comunità".

 

Se nessun candidato sindaco dovesse raggiungere la maggioranza assoluta, si prevede il ballottaggio per domenica 24 ottobre in quanto territorio con una popolazione superiore ai 3 mila abitanti. L'elezione si è resa necessaria a seguito delle dimissioni di Christian Perenzoni nella primavera scorsa a causa di alcuni problemi di salute.

 

Il dato finale di Nogaredo è del 59,2%. Qui la sfida è tra Alberto Scerbo, vice sindaco reggente e candidato sindaco per la lista "Insieme per la comunità" e Paolo Bettini, candidato sindaco della lista civica "Impegno civico per Nogaredo". La chiamata alle urne è avvenuta per l'improvvisa morte del primo cittadino Fulvio Bonfanti.

 

Terragnolo sono 439 (su 776) i cittadini che hanno espresso una preferenza: affluenza del 56,6%. A contendersi la carica di sindaco sono Massimo Zenatti ("Coltiviamo il nostro futuro"), Debora Bufalini (SiAmo Terragnolo), Ezio Viglietti (Europa Verde) e Franco Bruno de La Catena. Qui si pone fine alla gestione commissariale. L'affluenza provinciale è del 59,9%. A Lona-Lases, come noto, nessuno invece è sceso in campo per diventare sindaco e quindi si proseguirà con una gestione commissariale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 ottobre - 12:45
La situazione è paradossale. In un Paese che è stato attraversato da crisi economiche, sociali, che fa i conti con la mafia, che si misura [...]
Cronaca
16 ottobre - 09:56
Stanno nascendo in diverse zone d'Italia e anche in Alto Adige dove esiste uno zoccolo duro di chi è contrario alla vaccinazione. A Gais in un [...]
Economia
15 ottobre - 22:06
Manifestazione martedì 26 ottobre per chiedere la giusta attenzione ai comparti pubblici, alla sanità, alla scuola e alla formazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato