Contenuto sponsorizzato

#iorestoacasa, otto classi del Liceo Artistico e Musicale di Trento raccontano i mesi di lockdown per ''fare memoria''

Il lungo percorso che si è idealmente chiuso questa mattina, infatti, è nato dall’incontro di tre iniziative, #iorestoacasaMondinteriori, Costruire Paesaggi e #facciamomemoria, promosse rispettivamente dal Liceo artistico, dalla tsm|step e dalla Fondazione Museo storico del Trentino, e che hanno coinvolto otto classi afferenti agli indirizzi architettura-ambiente, arti figurative, design, audiovisivo-multimediale del Liceo “A. Vittoria” e tre classi degli indirizzi musicale e coreutico del Liceo “F. A. Bonporti” di Trento

Pubblicato il - 04 giugno 2020 - 17:58

TRENTO. Come è cambiato il paesaggio “esterno” che abbiamo osservato dalla finestra in questo particolare periodo di emergenza? Come sono cambiate le nostre abitudini e come vorremmo che fosse il dopo? Cosa possono fare i linguaggi dell’arte per fissare una testimonianza durevole e condivisibile su quello che sta accadendo e sulle intuizioni che ne derivano? Le studentesse e gli studenti di otto classi del Liceo artistico e di tre classi del Liceo musicale-coreutico di Trento hanno provato a dare risposta a queste domande, dando forma e sostanza alle loro intuizioni e realizzando quattordici diverse proposte e ipotesi progettuali presentate nella mattinata di giovedì 4 giugno.

 

Ad ascoltare le loro idee, le loro sensazioni e le loro visioni erano presenti i tanti docenti che hanno accompagnato i ragazzi in queste settimane di lavoro e tra loro Chiara Pino la referente del progetto, Daniela Simoncelli, Dirigente dell’Istituto, Gianluca Cepollaro e Ilaria Perusin rispettivamente direttore e coordinatrice del percorso didattico di tsm|step Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio, Giuseppe Ferrandi, Michele Toss, Sara Zanatta, ossia direttore e referenti di progetto della Fondazione Museo storico del Trentino e, ancora, Alfredo Croce, Emiliano Leoni, Luca Mori, Luca Valentini i tutor delle attività formativa.

 

Il lungo percorso che si è idealmente chiuso questa mattina, infatti, è nato dall’incontro di tre iniziative, #iorestoacasaMondinteriori, Costruire Paesaggi e #facciamomemoria, promosse rispettivamente dal Liceo artistico, dalla tsm|step e dalla Fondazione Museo storico del Trentino, e che hanno coinvolto otto classi afferenti agli indirizzi architettura-ambiente, arti figurative, design, audiovisivo-multimediale del Liceo “A. Vittoria” e tre classi degli indirizzi musicale e coreutico del Liceo “F. A. Bonporti” di Trento. Un percorso di rete, reso possibile grazie alla tenacia, alla passione e alla creatività di docenti e ragazzi che, nonostante le difficoltà del periodo, le limitazioni date dalle varie ordinanze e insite nella didattica a distanza, hanno saputo mettersi in gioco e inventare un nuovo modo di analizzare la quotidianità e restituire il loro pensieri.

 

Aiutare a riflettere su quello che accade nel mondo e su quello che accade ad ognuno di noi è uno dei compiti fondamentali della scuola. In questa situazione così particolare penso che sia stato importante che il nostro Istituto abbia aiutato i ragazzi a riflettere, a dare un senso a quanto stava accadendo e a farlo utilizzando quello che è il loro linguaggio di espressione”, ha affermato la Dirigente Simoncelli all’apertura dell’incontro. Le ha fatto eco Chiara Pino, docente referente di #iorestoacasa: “Abbiamo cercato di dare un senso a questi giorni. In questi lavori si parla di emozioni, riflessioni, pensieri che abbiamo condiviso in un momento di isolamento. Abbiamo lavorato assieme e sono contenta di essere riuscita a guidare un progetto così ambizioso grazie alla collaborazione di tutti. Le nostre emozioni e il nostro lavoro hanno creato tutto questo”.

 

La scuola ha vissuto delle settimane veramente impegnative e difficili ma ha anche saputo adattarsi alla nuova situazione riorganizzandosi e trovando nuovi modi di sperimentare la didattica e mantenere il contatto con i propri studenti. E i lavori visti giovedì mattina sono stati una testimonianza diretta, viva, entusiasta ma anche molto puntuale e chiara della grande capacità di affrontare questo periodo, di come la professionalità dei docenti e l’entusiasmo dei ragazzi siano abbiano saputo portare a risultati veramente incredibili.

 

Impegno, passione e grande competenza sottolineati anche dal direttore Cepollaro che ha parlato della capacità dei ragazzi di cogliere le possibilità di riflessione date dal paesaggio e di saper utilizzare codici diversi di lettura e nuovi linguaggi per pensare alle cose in maniera diversa. Risultati “clamorosi” enfatizzati anche dal direttore Ferrandi che ha ricordato come questa esperienza porterà un prezioso contributo al progetto “Facciamo memoria” e spunti importanti che aiuteranno a comprendere meglio la svolta epocale conseguente alla pandemia di Covid-19.

 

L’inatteso che è piombato addosso a tutti noi ha portato dolore, paura e vincoli; ha tolto delle possibilità ma ne ha aperte delle altre. I ragazzi del Liceo delle Arti “Vittoria, Bonporti, Depero” di Trento e Rovereto, guidati dai loro docenti e dai tutor che hanno affiancato le attività didattiche, hanno saputo mettersi in gioco nel momento in cui le regole del gioco sono state sovvertite. Hanno sperimentato nuove strategie per superare i vincoli imposti e per riflettere sul loro paesaggio ma anche su sé stessi. Hanno sprigionato creatività, idee e passioni che meritano di essere conservate, ma poi riprese e usate nel futuro. Oggi è un punto di arrivo, ma anche un punto di partenza per lanciare nuovi percorsi.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 16:16
Mentre l'Apss annuncia un'audizione di tutto il personale dell'unità operativa e l'ospedale è sempre più al centro dell'attenzione nazionale tra [...]
Cronaca
18 giugno - 15:48
Il progetto di maturazione controllata fa parte di un programma complessivo per la riqualificazione ecologica generale di Ledro iniziato già nel [...]
Cronaca
18 giugno - 13:48
E' enorme il cordoglio per la scomparsa di Nardelli nella notte tra giovedì 17 e venerdì 18 giugno a causa di un malore. Il sindaco di Cavalese, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato