Contenuto sponsorizzato

Turismo, la valle dei Laghi guarda sempre di più al Garda mentre Trento e la Valsugana continuano a studiarsi: ''Approfondimenti a livello societario''

La valle dei Laghi ha avviato lavori e diplomazie per valutare se sbarcare nell'ambito del Garda Trentino. In Valsugana si guarda al capoluogo. Il Comune di Cavedine: "Non è automatico il trasferimento, fondamentale la verifica delle condizioni dell'eventuale ingresso nella società". Il Comune di Levico: "I dialoghi con Trento sono avviati ma chiaro che le priorità sono altre in questa fase"

Di Luca Andreazza - 12 aprile 2021 - 13:33

TRENTO. "Il passaggio non è ancora certo. C'è questa idea, che gli operatori del territorio sostengono, ma gli approfondimenti sono in corso per poi eventualmente perfezionare l'iter". Queste le parole di Andrea Travaglia, vice sindaco e assessore con delega al turismo del Comune di Cavedine. "C'è forte interesse, però nulla è ancora scontato. Ci sono diversi ragionamenti ancora da portare avanti".

 

La valle dei Laghi ha avviato lavori e diplomazie per valutare se sbarcare nell'ambito del Garda Trentino che intanto è impegnato nel chiudere i percorsi con Ledro e Comano (Qui articolo). La data da cerchiare in rosso lungo la strada statale 45bis è in caso quella del 1 gennaio 2022. "Non è automatico il trasferimento - dice Travaglia - fondamentale la verifica delle condizioni dell'eventuale ingresso nella società. La visione tra le amministrazioni comunali è condivisa, le opportunità sono valutate anche dagli operatori che sono inclini a sfruttare questa possibilità".

 

Insomma, la disponibilità e i mandati per verificare la fattibilità del progetto sono stati conferiti. Ora si devono analizzare pro e contro. "Il Garda - aggiunge il vice sindaco di Cavedine - ha dimostrato una certa apertura, però ognuno deve poter valutare la situazione con i propri operatori. Si devono poi affrontare discorsi quali rappresentatività in Consiglio d'amministrazione e la disponibilità di risorse, il significato e l'impatto di rivedere le quote sociali. Deve esserci una reciproca soddisfazione per trovare una quadratura e formalizzare gli accordi". 

 

La valle dei Laghi non ha ancora formalmente messo le carte in tavola. "I rapporti con Trento sono e restano ottimi. Nel capoluogo - evidenzia Travaglia - sono a conoscenza dei sondaggi che portiamo avanti, ma non abbiamo ancora comunicato ufficialmente la nostra posizione: aspettiamo di avere qualcosa di concreto prima di rendere partecipe il Consiglio d'amministrazione dell'Azienda per il turismo. Non ci sono rotture o criticità che ci spingono a valutare altre destinazioni, quanto una strategia di territorio e di prodotto diverse".

 

Il capoluogo intanto prosegue gli approfondimenti per creare un maxi ambito con la Valsugana (Qui articolo). "Sono state organizzate due assemblee dei soci dell'Apt tra novembre e dicembre per raccordare le 24 amministrazioni comunali e i 57 soci privati. Noi abbiamo - commenta Monica Moschen, assessora del Comune di Levico - poi previsto un ulteriore incontro allargato alle categorie di Levico per informare il territorio di questa possibile scelta, valutare vantaggi e svantaggi. A breve si terrà un altro momento per capire meglio l'eventuale iter".

 

Il settore si trova, infatti, a dover fare i conti con la crisi causata dall'epidemia Covid e le Aziende per il turismo devono raggiungere il rapporto 51/49 tra risorse private e pubbliche. "La Valsugana - prosegue Moschen - si è mossa per cercare di ottenere le necessarie forze dai privati, ma ovviamente il periodo è complicato. L'anno scorso abbiamo lavorato poco più di 2 mesi, l'inverno è saltato e anche questa primavera è compromessa. Le incertezze sono altissime e si prevede un punto verso metà aprile".

 

In questi mesi sono state comunque portate avanti diverse analisi. "Sono stati approfonditi alcuni aspetti quali quello societario e di bilancio - spiega l'assessora - le organizzazioni aziendali e l'ottimizzazione delle risorse umane, le capacità ricettive e le sinergie sugli eventi. Naturalmente anche le potenzialità di mercato e l'attuale contesto economico. C'è un certo grado di complessità gestionale e amministrativo per trovare il miglior accordo".

 

Intanto la Valsugana è attiva anche per armonizzare l'incorporazione del Consorzio della val dei Mocheni. "I dialoghi con Trento - continua Moschen - sono avviati ma chiaro che le priorità sono altre in questa fase: l'ingresso del nuovo territorio nella società, che è un valore aggiunto, ma in primis il sostegno e la ripresa del tessuto economico. Non sono anni normali nei quali delineare determinati ragionamenti e questo aumenta le difficoltà".

 

In caso di accordo con Trento si dovrebbe poi ragionare sul prodotto. "Ci sono proposte complementari - dice l'assessora con delega al turismo - poi si deve trovare un modo per valorizzare le peculiarità di Panarotta, Brocon e Bondone per avere più forza, così come per i Mercatini di Natale che insistono sul territorio. Sono numerosi gli aspetti da approfondire".

 

Indubbio che si operi anche a livello di singole Apt per raggiungere il massimo potenziale al fine di trovare il modo di raggiungere una governance equilibrata e mantenere il più alto grado di autonomia possibile. "Ci sono stati confronti, c'è un'apertura dei presidenti delle Aziende per il turismo e c'è stato anche un lavoro tra commercialisti. Però ci sono altri aspetti prima di imprimere un'accelerazione alla fusione, si deve anche vedere anche l'indirizzo dei soci", conclude Moschen.

 

Un'Azienda per il turismo, quella di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, alle prese anche con la procedura di selezione del direttore, sono già moltissime le domande pervenute agli uffici di via Torre Verde alla scadenza di mercoledì 31 marzo. La prima fase, quella di istruttoria e di selezione, è gestita dall'azienda altoatesina Business pool, società specializzata di recruiting; poi si entra nel vivo con la decisione finale affidata alla commissione nominata dal Consiglio d'amministrazione dell'Azienda per il turismo del capoluogo (Qui info).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 10 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
10 maggio - 20:36
Trovati 12 positivi, comunicato 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 31 guarigioni. Sono 875 i casi attivi sul territorio [...]
Cronaca
10 maggio - 21:36
Per quarant'anni alla guida del sodalizio gialloverde, Angeli guidò la società sino alla promozione in serie D, categoria poi affrontata per [...]
Cronaca
10 maggio - 20:01
L'intervento del presidente della Provincia su Facebook, nella giornata in cui gli sbarchi a Lampedusa sono stati circa 2mila: "Trentino già [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato