Contenuto sponsorizzato

La Diatec non gira e cade a Ravenna

Volley. La formazione di casa vince per 3-0 nel terzo turno di serie A. Seconda sconfitta in campionato per la Trentino Volley

Lanza in attacco (foto Marco Trabalza)
Pubblicato il - 26 ottobre 2017 - 01:03

TRENTO. Arriva la seconda sconfitta in serie A per la Trentino Volley, Ravenna vince per 3-0 nel terzo turno di massima serie.

 

L'attacco e il muro dei padroni di casa fanno la differenza nei momenti equilibrati della gara come il primo e il secondo set. Perso ai vantaggi il parziale d’apertura, la Diatec Trentino è andata in difficoltà in ricezione nel periodo successivo, provando in seguito a rialzarsi, ma i tentativi di riportare in gara i trentini di Vettori (17 punti col 55% in attacco, il migliore dei suoi) e Zingel (12 palloni vincenti col 72% in primo tempo e due muri) non sono bastati per riaprire il match e arginare la grande serata di Buchegger e Marechal.

 

Angelo Lorenzetti manda sul parquet Lanza e Hoag in banda, Giannelli in regia, Eder e Zingel al centro, De Pandis libero.

Ravenna risponde con Orduna al palleggio, Buchegger opposto, Poglajen e Marechal in posto 4, Diamantini e Gerorgiev al centro, Goi libero.

 

Ravenna parte meglio nel primo set, Buchegger in attacco ottiene subito un paio di break point (7-4). Trento inizia a prendere le misure a muro (due subito vincenti con Zingel e Vettori) ribaltando la situazione già sul 9-8 (attacco di Lanza). La parte centrale del parziale è quindi giocata sul filo dell’equilibrio (14-14), poi Marechal offre un nuovo spunto ai locali (17-14) che costringe Lorenzetti ad interrompere il gioco. Alla ripresa Lanza e compagni soffrono ancora (21-19) ma risalgono il punteggio proprio nel finale (22-22) approfittando di qualche errore di troppo degli avversari. Ai vantaggi la spunta la Bunge per 31-29, dopo che i gialloblù avevano annullato cinque palle set e non sfruttano l’unica a propria disposizione: decide un ace di Poglajen su Lanza.

La Diatec Trentino prova a reagire in avvio di secondo periodo, forzando col servizio e trovando l’iniziale 4-7. La stessa arma viene però usata in seguito dalla Bunge che con Buchegger risponde immediatamente (quattro ace consecutivi per il 9-7) e poi aumenta ulteriormente il proprio vantaggio grazie ai muri di Georgiev (14-10). Ravenna si esalta e scatena in fase di break point anche con Marechal (19-12) e si porta velocemente sul 2-0 interno anche grazie ai punti a rete dei propri centrali, dopo che Lorenzetti aveva gettato nella mischia anche Cavuto e Kozamernik (dentro per Hoag ed Eder). 

Nel terzo set la contesa torna combattuta punto a punto, con Trento che prova a scappare via forte del buon momento di Zingel (6-8) ma viene in fretta riagguantata dalla Bunge grazie al solito Marechal (10-10). Giannelli mura Buchegger, poi Eder realizza il primo tempo che vale il nuovo +2 (13-15). Anche in questo caso i romagnoli ricuciono in fretta già sul 16-16, poi però Ravenna fra muro ed attacco crea un altro ampio divario (21-18, 23-20) e chiude alla seconda occasione con un nuovo attacco dell’infermabile Poglajen.

BUNGE RAVENNA-DIATEC TRENTINO 3-0
(31-29, 25-15, 25-21)
BUNGE: Poglajen 12, Diamantini 7, Orduna 3, Marechal 13, Georgiev 8, Buchegger 19, Goi (L); Raffaelli, Goi, Pistolesi. N.e. Mazzone, Vitelli, Gutierrez, Marchini.  All. Fabio Soli.
DIATEC TRENTINO: Giannelli 2, Lanza 8, Zingel 12, Vettori 17, Hoag 3, Eder 4, De Pandis (L); Chiappa (L), Kozamernik, Teppan, Cavuto. N.e. Kovacevic, Partenino All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Zavater di Roma e Simbari di Milano.
DURATA SET: 37’, 23’, 29’; tot. 1h e 19’.
NOTE: 1.800 spettatori, per un incasso di 9.031 euro. Bunge: 9 muri, 7 ace, 12 errori in battuta, 3 errori azione, 54% in attacco, 41% (16%) in ricezione. Diatec Trentino: 5 muri, 1 ace, 15 errori in battuta, 1 errori azione, 46% in attacco, 37% (16%) in ricezione. Mvp Buchegger.
 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 11:55

Dopo le affermazioni di papa Francesco sulle famiglie omosessuali, il mondo cattolico si interroga, tra gli attacchi dei più conservatori e le tante attestazioni di approvazione. Don Marcello Farina: "Parole bellissime. Come cristiani non abbiamo il diritto di imporre agli altri il nostro modo di vivere. La cosa che conta di più è il rispetto per le persone"

22 ottobre - 16:33

In Trentino, nei primi otto mesi dell’anno, complessivamente si sono registrati 13mila nuovi contratti di lavoro in meno. Cgil, Cisl e Uil lanciano l’allarme: Le scelte della Giunta rischiano di alimentino la crisi invece di risolverla”

24 ottobre - 15:39

E' successo in una strada tra Piccolongo e Vadena. I vigili del fuoco fuoco permanenti di Bolzano sono intervenuti con una autogru

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato