Contenuto sponsorizzato

Arriva Daniele De Pandis, il miglior ricevitore della passata regular season

Volley. Dopo Max Colaci il ruolo di libero della Trentino Volley sarà interpretato da un altro pugliese. Angelo Lorenzetti: "E' un giocatore di alto livello che, come si usa dire in gergo tecnico, attacca la palla come piace a me e statisticamente, ha sempre subito pochissimi ace diretti". Potenziato ulteriormente lo staff tecnico con Francesco Petrella (secondo allenatore) e Roberto Ciamarra (scoutman)

Il nuovo libero Daniele De Pandis in azione con la maglia di Molfetta (Sara Angiolino)
Pubblicato il - 09 luglio 2017 - 19:03

TRENTO. Il miglior ricevitore dell'ultima regular season di SuperLega vestirà la maglia di Trentino Volley nella stagione 2017/18: si tratta di Daniele De Pandis a ricoprire il ruolo di primo libero nella rinnovatissima rosa dei gialloblu di Angelo Lorenzetti.

 

“Dopo Colaci, per il ruolo di libero potremo contare ancora su un grande interprete come De Pandis – dichiara l’allenatore Angelo Lorenzetti - . E' un giocatore di alto livello che, come si usa dire in gergo tecnico, attacca la palla come piace a me: sono sicuro che potrà organizzare al meglio la linea a tre di ricezione, fondamentale dove è in assoluto fra i migliori della SuperLega e in cui, statisticamente, ha sempre subito pochissimi ace diretti".

 

Dopo Max Colaci, la divisa rossa griffata, sarà quindi utilizzata da un altro atleta pugliese, trentatreenne e originario di Lecce, che arriva a Trento al culmine della propria carriera, nella quale si è sempre distinto per le ottime percentuali messe in mostra nel fondamentale di ricezione e, più in generale, per la grande continuità di rendimento mostrata.

 

Quella che prenderà il via con la Final Four di Del Monte Supercoppa 2017 all’Eurosuole di Civitanova il 7 ottobre sarà infatti la nona stagione consecutiva nel massimo campionato italiano per De Pandis; nelle ultime cinque regular season nessun altro giocatore ha realizzato un numero maggiore di ricezioni perfette (779 in 115 gare) e la sua media ponderata in questo fondamentale è risultata di gran lunga la più alta dell’intera categoria nello scorso anno. 

 

Arriva a Trento, con cui ha firmato un accordo annuale, reduce da una positiva esperienza a Molfetta, nella regione d’appartenenza dove aveva a lungo giocato all’inizio della sua carriera fra B1 e A2. Con Trentino Volley tornerà a giocare la Champions League, già disputata nell’edizione 2013 con Cuneo con cui conquistò il secondo posto assoluto nella Final Four di Omsk, impreziosito dal premio quale miglior libero della manifestazione.

 

“Trento per me è un’occasione straordinaria per tornare a giocare partite importanti come mi era capitato in passato a Cuneo – le prime parole da libero della Diatec di Daniele De Pandis - . Sono felice di poter vestire la maglia di uno dei Club tra i più vincenti dell’ultimo decennio: posso offrire un grande contributo soprattutto in ricezione che è sempre stato il mio fondamentale migliore. Lorenzetti non ha mai nascosto la sua stima nei miei confronti e tutto ciò mi onora, gratifica e al tempo stesso stimola. E’ uno dei motivi per cui ho scelto di firmare per questa Società; un altro è sicuramente legato al PalaTrento e al suo pubblico che mi ha sempre impressionato per come sa spingere la squadra verso la vittoria. Sarà bello, dopo tanti anni, vedere tutto il pubblico fare il tifo per me; il mio obiettivo è restare in questa società a lungo e vincere una manifestazione importante che in passato mi è sempre sfuggita”.

 

Non è l'unica novità però in casa Diatec. La sessione estiva del mercato registra anche il deciso potenziamento dello staff tecnico. Dopo gli arrivi di Alessandro Guazzaloca (Preparatore Atletico) e Alessandro Russo (fisioterapista), la Trentino Volley si è assicurata anche le prestazioni di Francesco Petrella (secondo allenatore) e di Roberto Ciamarra (scoutman). Entrambi provengono da un’esperienza con Modena Volley, iniziata proprio con l’allenatore marchigiano Angelo Lorenzetti.

Francesco Petrella, ventottenne originario di Modena, vivrà la sua terza esperienza su una panchina di SuperLega, dopo l'esperienza Modena, dove tra il 2012 e 2015 è stato tra i referenti tecnici principali del settore giovanile.

Più articolata la carriera di Roberto Ciamarra, trentacinquenne umbro, che si occuperà delle rilevazioni statistiche delle partite, compito che nella pallavolo moderna è diventato nel tempo sempre più importante per analizzare le situazioni in tempo reale, ma anche per studiare le tattiche da applicare per affrontare gli avversari. Dopo aver iniziato a livello locale, scoutizzando in Serie B realtà come Cortona, Terni e Spoleto, dal 2012 è approdato in Serie A con Città di Castello, guadagnando in seguito la fiducia non solo di Lorenzetti a Modena ma anche di Andrea Giani, che lo ha voluto con sé sia nella Nazionale Slovena (argento continentale nel 2015) sia in quella tedesca, con la quale da maggio collabora in vista degli Europei del 2017.

LA SCHEDA DI DANIELE DE PANDIS
nato a Lecce, il 30 giugno 1984
184 cm, ruolo libero
2000/01 Acli Lecce C
2001/02 Pallavolo Squinzano B2
2002/03 Pallavolo Squinzano B1
2003/04 Gorima Squinzano B1
2004/05 Freeway Squinzano B1
2005/06 Freeway Squinzano B1
2006/07 Salento d’amare Taviano A2
2007/08 Stilcasa Salento d’amare Taviano A2
2008/09 Codyeco Santa Croce A2
2009/10 Yoga Forlì A1
2010/11 Yoga Forlì A1
2011/12 Andreoli Latina A1
2012/13 Bre Banca Lannutti Cuneo A1
2013/14 Bre Lannutti Cuneo A1
2014/15 Vero Volley Monza SuperLega
2015/16 Exprivia Molfetta SuperLega
2016/17 Exprivia Molfetta SuperLega

In nazionale
1 presenza con la Nazionale Italiana

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 marzo - 05:01

In Alto Adige l'Azienda sanitaria ha denunciato i partecipanti alla messa in scena dove si consiglia di utilizzare vitamina Ce D, estratti di erbe e si parla di buona respirazione e sana alimentazione mentre si mette tra virgolette la parola vaccini anti Covid. Tra loro anche il dottor Cappelletti. Il presidente dell'Ordine del Trentino: ''Decisamente stupito per una presa di posizione così contraria alle raccomandazioni che la classe medica dovrebbe dare in questa fase. Così si confonde la popolazione''

03 marzo - 08:54

E' successo nelle prime ore di questa mattina. Un'auto si è scontrata con il carrello e altri due mezzi sono andati a collidere per evitare di investirlo. Non ci sono stati feriti 

03 marzo - 08:06

L'esponente leghista ha preso il posto di Andrea Merler che si è dimesso a metà febbraio. Ad indicare il nome di Bridi è stato il collega Giuseppe Filippin ma il centrodestra nella votazione si è diviso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato