Contenuto sponsorizzato

M49 è di nuovo in fuga. Papillon è riscappato dal Casteller ridicolizzando Fugatti e la Giunta leghista

Questa mattina è successo di nuovo. Si tratta della seconda fuga dopo quella avvenuto esattamente un anno fa

Di Luca Pianesi - 27 luglio 2020 - 10:59

TRENTO. M49 è di nuovo in fuga. Esattamente un anno fa la fuga dal Casteller. Oggi è risuccesso (GUARDA LE FOTO).

 

''Alle 10.45 il presidente della Giunta si è inserito nella discussione sull’assestamento del bilancio provinciale - scrive in una nota ufficiale la Pat - da poco iniziata in Consiglio provinciale per dar notizia che l’orso M49 è fuggito stamane dal recinto del Casteller. Il plantigrado – ha spiegato il governatore – già protagonista l'anno scorso di una prima evasione dalla stessa area, questa volta non ha scavalcato ma ha divelto la rete di ferro della “gabbia” in cui era rinchiuso dall’aprile scorso. Il presidente ha concluso assicurando al Consiglio aggiornamenti sul tema nel prosieguo dei lavori in Aula''.

 

Insomma siamo davvero al ridicolo. La Giunta Fugatti è messa alla berlina da un orso che da ormai due anni sta tenendo in scacco l'amministrazione leghista. Un animale ritenuto, ormai, da molti quasi leggendario che ha conquistato soprannomi e nomignoli addirittura anche quello di Papillon datogli dal ministro dell'ambiente Sergio Costa.

 

La prima fuga era avvenuta il 15 luglio dell'anno scorso. Anche in quel caso l'orso aveva coperto di ridicolo Fugatti e la Giunta leghista che proprio quel giorno era pronta a festeggiare la cattura dell'orso più ricercato del Trentino (era stato record-bear di predazioni ma non ha mai minacciato l'uomo). Poi, nel giro di poche ore, l'incredibile: M49 era riuscito a scavalcare i recinti elettrificati e a scappare tra i boschi della Marzola. 

 

Da quel momento un anno di inseguimenti, con Papillon che era riuscito a toccare tutti i territori circostanti (tutta la parte est del Trentino e poi Alto Adige e anche Veneto). Tutto per poter tornare a ''casa sua'' nella zona della Rendena-Chiese. Poi il 28 aprile era stato ripreso. Il Casteller era stato potenziato e l'animale sterilizzato. La partita di M49 sembrava conclusa e invece no. La natura ha vinto ancora.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 19:33

Il Comune di Grigno vuole offrire la possibilità a tutti i 2200 abitanti di fare il tampone, ora si attente il via libera della Provincia. Il sindaco Voltolini: “Abbiamo già uno spazio e la disponibilità di medici e infermieri volontari, basta che ci mandino i test necessari. Lo screening di massa? Strumento fondamentale per la gestione della pandemia

25 novembre - 16:22

Fugatti valuta se riaprire le scuole dopo il 3 dicembre, ma avverte: “Se il Governo nel suo Dpcm prevede che non si possano aprire noi dobbiamo adeguarci anche se siamo una Provincia autonoma”. Ruscitti assicura che anche i test antigenici vengono tenuti in considerazione per mettere le classi in quarantena e che le scuole sono tenute informate delle positività

25 novembre - 18:21

E' grande il cordoglio in Trentino per la scomparsa di una figura di primo piano per il territorio, un grande impegno che l'ha portato a essere insignito del titolo di "Maestro del lavoro" nel 2007

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato