Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, fake news e informazione: anche un sito regionale nella black list internazionale. Ecco quali sono i quotidiani online più letti

Mentre NewsGuard ha stilato una lista di testate che hanno pubblicato bufale anche in questa fase difficilissima ed emergenziale, dove è comparso pure un sito regionale, continua la battaglia alle notizie false sul virus e a quelle che tentano di sfruttare la pandemia per indebolire l'Europa: anche la Fondazione Megalizzi alza la guardia in tal senso. Intanto il Dolomiti si posiziona davanti alle testate storiche della regione e non solo

Di Luca Pianesi - 06 aprile 2020 - 17:38

TRENTO. C'è anche un sito trentino tra i 159 segnalati tra Italia, Germania, Regno Unito, Francia e Stati Uniti per aver pubblicato delle fake news anche in questa situazione di emergenza legata al diffondersi del coronavirus. A certificarlo è nientemeno che NewsGuard una community di giornalisti e analisti internazionali indipendente che si occupa proprio di monitorare i siti di informazione di tutto il mondo verificando l’attendibilità delle notizie pubblicate e la credibilità della testata.

 

E' un ente terzo e imparziale nato negli Stati Uniti per combattere, proprio, l'odioso fenomeno delle bufale in rete e in questa fase ha posto l'attenzione soprattutto sul diffondersi di notizie false, errate o costruite ad arte, per fare incetta di click e soffiare sul ''vento'' della paura, che riguardano la terribile epidemia che sta attanagliando tutto il pianeta.

 

''Con la diffusione in tutto il mondo del coronavirus di Wuhan e della malattia da esso causata, nota anche come COVID-19 - scrivono gli esperti di News Guard nel presentare la Black List dei siti - si stanno diffondendo anche informazioni false e fuorvianti. Di seguito sono elencati tutti i siti di notizie, fino ad ora 159, che abbiamo identificato avere pubblicato informazioni false o fuorvianti collegate al virus, in Italia, Germania, Regno Unito, Francia e Stati Uniti''.

 

Una battaglia specifica, questa, fondamentale per evitare che i cittadini finiscano nella rete delle bufale e delle falsità soprattutto in un momento come questo dove informarsi e informarsi bene è cruciale anche per tutelare la propria e l'altrui salute. Proprio per questo ci siamo impegnati, in questi giorni, a smentire tanto le fake che circolavano tramite WhatsApp nei primi giorni di emergenza quanto quelle che hanno avvelenato la comunicazione sui social e sui media tradizionali, rilanciando, anche, le domande e risposte del ministero della salute.

 

E in questa fase alle notizie false sul virus si affiancano quelle che tentano di sfruttare la pandemia per indebolire l'Europa come ha certificato EuDisinfo, l’unità della Commissione europea che studia e contrasta le false notizie in Rete che si è occupata anche del caso delle bandiere europee ammainate e rilanciate in rete, purtroppo, anche da amministratori della Provincia di Trento QUI L'APPROFONDIMENTO. E dire che trentino era anche Antonio Megalizzi, il giovane ucciso nell'attentato terroristico di Strasburgo del 2018, la cui Fondazione (creata in sua memoria e costituita proprio all'interno di quella stessa Provincia che i cui rappresentanti della maggioranza hanno messo in discussione il simbolo stesso dell'Unione Europea) è, in questi giorni, ancor più concentrata proprio nella lotta contro le fake news legate al coronavirus e all'Europa come riporta Open che pubblica anche un video di Luana Moresco, compagna di Antonio e oggi presidente della Fondazione.

 

Come spiega Luana ''smontare le bufale è un lavoro, ed è un lavoro molto difficile'' ed espone chi lo fa ad attacchi e tentativi di discredito anche molto violenti. Ma alla lunga, pensiamo, sia una strategia vincente perché i cittadini capiscono e, di conseguenza, scelgono consapevolmente chi non li prende in giro e non sfrutta le loro debolezze (perché questo, in fondo, fa chi scrive fake news). In questo quadro, allora, siamo orgogliosi di pubblicare la lista dei siti locali più visti secondo le classifiche internazionali di Alexa.com, aggiornata ad oggi (ovviamente chi più si avvicina al primo posto è quello più letto, per esempio Repubblica è al nono posto in Italia).

 

Il Dolomiti, da un po' di tempo è entrato nei primi 1.000 siti italiani più visitati (con una media di 100.000 lettori al giorno), e oggi è al 670esimo posto in Italia e nei primi 100.000 del mondo (al 93.207esimo posto); il Trentino è all'862esimo posto in Italia e 100.020esimo posto nel mondo; l'Arena è al 1.380esimo posto in Italia e al 91.978esimo posto nel mondo; l'Adige è al 1.504esimo posto in Italia e al 144.748esimo posto nel mondo; l'Alto Adige è al 3.023esimo posto e al 276.471esimo nel mondo. Qui sotto gli screenshot e qui il link per approfondire Alexa.

 

La classifica di Alexa per i quotidiani online

 

Tra i nomi dei siti italiani recensiti (non solo per la questione Covid-19 ma in generale su come si comportano) e inseriti nella black list dell'informazione da NewsGuard ci sono i vari Affari Italiani, Il Primato Nazionale, Sputnik News, Vox News e anche un organo di informazione che, per NewsGuard è ritenuto comunque affidabile (cliccate sui link delle diverse testate per vedere come sono stati valutati i diversi siti), qual è TgCom24 che però tramite il suo direttore Paolo Liguori ''ha pubblicato due editoriali - così scrivono gli analisti - su Tgcom24.Mediaset.it sostenendo la teoria smentita secondo la quale il coronavirus di Wuhan sarebbe stato "progettato in un laboratorio militare a Wuhan in cui si facevano esperimenti di modifica della SARS per scopi bellici''.

 

Il sito regionale invece che dicevamo qui sopra è La Voce del Trentino (che chi legge il Dolomiti conosce bene e che per la classifica di Alexa risulta essere al 517.506esimo posto nel mondo e troppo distante per essere classificato tra quelli italiani). Le fake che hanno pubblicato anche in questi tempi di coronavirus sono diverse e sono state analizzate dalla community di giornalisti internazionali. Lasciamo a voi valutarle e leggere la recensione data da NewsGuard del sito in questione. QUI PER APPROFONDIRE

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 13:16

L'ex assessore alla salute: ''Bene preoccuparsi di 'attenuare' l’immagine dei morti per Covid nei sacchi neri che sicuramente non è mediaticamente in linea con l’immagine che in Trentino 'siamo lontani dai numeri della primavera.. pochissimi casi in terapia intensiva', però forse spiegare al personale anche quale strategia di politica sanitaria si sta portando avanti e quale modello di riorganizzazione dei reparti, aiuterebbe a lavorare con maggiore serenità e consapevolezza''

29 ottobre - 11:30

In Alto Adige la situazione è molto difficile con centinai di casi al giorno e i decessi in continuo aumento. L'estate di ''non ce n'è Covid'' però pesa sulla percezione della gente e mentre il sistema si trova ad affrontare uno dei momenti più difficili dal dopoguerra e il sistema sanitario torna ad essere in affanno servono anche questi appelli

29 ottobre - 12:27

L'incidente è avvenuto all'altezza del casello di Rovereto Nord in direzione del Brennero. In azione la macchina dei soccorsi, disagi alla viabilità

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato